Thunderbolt: cosa significa per il vostro studio?

Oltre un quarto di secolo fa — quando gli Human League dominavano le classifiche, Ronald Reagan era presidente, debuttava il Mac Plus e la Compaq cominciava a costruire computer con CPU da 16MHz incredibilmente veloci— veniva concepita l'interfaccia FireWire. Assunse importanza (insieme all'USB) verso metà degli anni '90, è ancora attuale e continuerà a servirci bene ancora per molti anni.

Ma nel mondo di oggi, affamato di dati, in cui gli hard disk si misurano in terabyte piuttosto che megabyte, il pro audio recording tende verso risoluzioni più alte, il video è ad alta-definizione e sia gli audio che i video streams debbono scorrere fluentemente attraverso i sistemi, la necessità di trasferire grandi quantità di dati tra computer e periferiche è divenuto critico.

Il protocollo Thunderbolt™ di Intel è stato concepito con in mente i rapaci appetiti di dati odierni. Comunque, se il vostro primo pensiero è: “Penso che tutte le mie FireWire, USB, SATA, Ethernet ed altri congegni interfaccia-dipendenti  stanno per diventare dei fermaporta — come le mie card PCIe,” vi prego di notare che tutte queste interfacce possono funzionare con Thunderbolt. Un normale adattatore Thunderbolt-to-FireWire costa intorno ai 30$ (quanto un  adattatoreThunderbolt-to-Ethernet) e ci sono box Thunderbolt-to-PCIe card che possono contenere card PCIe full-length. Per cui mentre Thunderbolt guarda al futuro, per fortuna non dimentica il passato.

Il Flusso di dati nell’Interfaccia Thunderbolt

Thunderbolt Tech Basics

In generale, Thunderbolt riguarda la ricezione e la trasmissione dei dati tra computer e periferiche, bi-direzionalmente, tramite due canali (PCI Express per il trasferimento dati e DisplayPort per il video) con architettura multiplexing ad elementi di commutazione. Entrambi i canali viaggiano  simultaneamente fino a 10 Gigabit al secondo, consentendo, contemporaneamente operazioni plug-and-play ed hot-swap.

PCI Express è un bus ad alta velocità utilizzato all'interno dei computer ed è una delle ragioni  per cui le schede interne ai computer sono avvantaggiate in velocità ed efficienza rispetto ad apparecchiature esterne che comunicano via FireWire o USB. Col Thunderbolt, performance a livello della PCI Express possono essere raggiunte all'esterno del computer, la DisplayPort gestisce i monitor con una risoluzione di 1080p e fino ad otto canali di audio simultaneamente, rendendola ideale per le applicazioni audio-video. Il sistema operativo del computer vede le periferiche Thunderbolt come interfacce PCI Express o DisplayPort, per cui si possono usare i driver esistenti.

Ricordate il divieto circa il collegamento FireWire tra interfaccia audio ed hard disk sulla stessa porta? Non è più un problema con10 Gbps di banda. In più, non essendo il protocollo (di collegamento)  bus-based, non c'è alcuna condivisione di banda tra le porte o nel flusso di upstream/downstream.

Le connessioni via cavo possono raggiungere i tre metri (10 feet) e fornire circa 10 watts di alimentazione alle apparecchiature bus-powered. Connessioni ottiche possono estendere questa distanza a diecine di metri, sebbene si perda il potenziale di bus-powering del cavo. Le connessioni sono tipicamente configurate a catena il che consente di aggiungere fino ad un totale sette apparecchi, di cui uno o due possono essere monitor ad alta risoluzione sulla DisplayPort . Piochè i connettori fisici 20-pin del Thunderbolt, Mini DisplayPort (mDP)  possono gestire potenzialmente sia la connessione ottica che il normale  cavo, non ci dovrebbero essere grandi problemi usando cavi diversi per diversi apparecchi, o miscelando entrambi i tipi di connessione nel medesimo environment.

Laptop? Questo Cambia Tutto

Portatilità ed unità indipendenti sono  concetti sempre più importanti, come dimostrato dalla velocità con cui l'industria audio ha adottato l'iPad come controllo remoto per le applicazioni meno impegnative. L'interfaccia Thunderbolt ha debuttato coi laptop Apple e sta cominciando ad apparire sui computer Windows-based. Una delle applicazioni più eccitanti del Thunderbolt è nei laptop, che possono ora aspirare a migliori prestazioni potendo collegarsi alle periferiche esterne a maggiori velocità. 

Sebbene i tablet come  l'iPad e persino i più avanzati laptop non possono raggiungere lo stesso levello di potenza di un desktop allo stato dell'arte, un portatile equipaggiato  con  Thunderbolt può servire di base come centro di controllo per periferiche molto potenti, coniugando performance e  portatilità. L'importanza maggiore, essendo l'obiettivo di Intel per il Thunderbolt le applicazioni pro audio e video, è nel miglioramento della latenza e nell'accurata sincronizzazione necessaria nel nostro mondo. Le apparecchiature Thunderbolt, nello stesso sistema, si sincronizzano con 8 nanosecondi di latenza, meglio di qualunque altra interconnessione sul mercato.


I laptop con gli expansion chassis Thunerbolt come
ExpressBox 3T di Magma o il sottile Echo Express di Sonnet,
possono ora usare il processing power di multiple card PCIe.

Il Thunderbolt cambierà anche il modo in cui i laptop saranno costruiti. Per esempio, il mio portatile Windows attuale ha connessioni Ethernet, HDMI, VGA, audio in, audio out, tre porte USB ed uno slot ExpressCard. Occupano un sacco di spazio e contribuiscono al peso ed alle dimensioni del laptop, aumentandone il costo. Col Thunderbolt serve solo un piccolo connettore per gestire ogni tipo di video e di audio, i laptop potranno essere più sottili, più leggeri e più facili da connettere. Così, mentre i laptop somiglieranno sempre più al  “cervello” di un setup piuttosto che doverne essere anche i "muscoli", il Thunderbolt aprirà nuove prospettive alla creazione audio portatile.

Col declinare dei  “grandi studi”, la portatilità è divenuta sempre più un punto di riferimento. Ormai pochi studi commerciali possono permettersi di affrontare le spese necessarie a costruire e mantenere ambienti dall'acustica perfetta e spesso lavorano con clienti a budget limitati, è sempre più comune andare a registrare in luoghi in cui l'acustica è di altissimo livello (come le sale da concerto). I computer Desktop sono non solo ingombranti e scomodi per la registrazione portatile, ma anche alquanto rumorosi. Un laptop con dischi solid-state e periferiche connesse via Thunderbolt, crea un sistema di registrazione compatto, facilmente trasportabile e silenzioso, in grado di provvedere a registrazioni on-location di alta qualità — che sia audio per film, o la registrazione di quartetti d'archi in spazi acusticamente ricchi. Universal Audio, con l' Apollo Audio interface, è stata la prima azienda, nel regno dell'audio, a produrre un'interfaccia che potesse sfruttare appieno i vantaggi della connessione Thunderbolt, è, per questa ragione, già presente negli allestimenti portatili di moltissime sessioni di registrazione.

Audio e Video

La velocità del Thunderbolt abilita i laptop a rivaleggiare con le performance da studio dei desktop, la larghezza di banda è 12 volte più ampia del FireWire 800 e 20 volte più dell'USB2; ma dove Thunderbolt fa realmente la differenza è nei sistemi sofisticati che gestiscono sia audio che video, il backup e la condivisione. Pensate ad una tipica situazione di post-produzione, workstation video ed un sacco di gente che potrebbe accedere alle librerie audio e video — Thunderbolt rappresenta l'ideale in questo scenario. Considerato il tempo che gli studi spendono in data transfer, Thunderbolt potrebbe accelerare la produttività, salvando danaro.

Apollo Audio Interface di Universal Audio è la prima periferica pro audio ad offrire
la piena connettività Thunderbolt  al mercato delle interfacce audio.

Il Thunderbolt affronta anche il piccolo sporco segreto della tecnologia digitale — il backup. E' spesso stato detto che: “i dati digitali non sono reali finché non esistono in più di due posti,” ma chiunque abbia provato a fare back-up di terabyte di dati, sa perfettamente quanto tempo sia necessario per il processamento. Per tutti gli altri che non fanno backup tanto spesso quanto dovrebbero perché investirebbero troppo in tempo e scocciature, essere in grado di fare backup e trasferimenti di file in un quarto del tempo attualmente necessario sarebbe molto conveniente.

Un Protocollo HD per un Mondo HD

Per anni, le periferiche hanno avuto limiti di Ingressi/Uscite. Non importa quanto sia alta la velocità di calcolo del nostro computer, le stampanti hanno una velocità definita, la velocità dei modem dipende dai cavi o dalle compagnie telefoniche e le periferiche come gli hard disk sono sempre affamate di prestazioni. Ormai il flusso di dati sta diventando più intenso. La televisione è passata dal bianco e nero al colore, ai widescreen, sino all'alta definizione. I film si sono evoluti  da una traccia ottica mono al multi-channel surround. Le registrazioni si fanno di routine a 24-bit/96 kHz (o persino a 192 kHz) invece che a 16-bit/44.1 kHz. In più, tutti questi dati spesso debbono essere processati contemporaneamente — e prima dell'avvento della Thunderbolt, processare tutti i dati dal  computer alle periferiche era come trovarsi in un ingorgo come passando da quattro corsie ad una sola durante i lavori di ampliamento dell'autostrada.

Nonostante il protocollo Thunderbolt sia davvero recente, il suo ovvio potenziale di processamento è tale da sopperire non solo ai bisogni del presente ma anche a quelli futuri tanto da essere stato già adottato come standard da diversi produttori. In aggiunta, non è particolarmente penalizzante essere tra i primi ad utilizzarlo date la facilità di interfacciamento tra il Thunderbolt e le "vecchie" periferiche. Se c'è un mercato a cui il Thunderbolt è rivolto direttamente, è quello dell'alta definizione audio e video. Sia le apparecchiature  consumer che quelle professionali si stanno rivolgendo in quella direzione, Thunderbolt è un'idea i cui tempi sono giunti.


Universal Audio Apollo Thunderbolt Option Card

Condividi:
Loading