Radial Space Heater™ Tube Drive e Summing Mixer a 8 canali

Lo Space Heater è uno Summing Mixer a valvole a otto canali con valvole overdrive ad alta tensione. Spiega Peter Janis, Presidente di Radial: "Abbiamo presentato lo Space Heater più di un anno fa e previsto la consegna a metà del 2014. Mentre ci avvicinavamo alla produzione, abbiamo scoperto anomalie con le valvole fuori dal nostro controllo.

Siamo stati costretti a fermare il processo e riprogettare i circuiti per adattarli a lavorare al meglio con le valvole. Per capire il problema è necessario comprendere il circuito dello Space Heater. Le valvole 12AX7 hanno due filamenti interni che permettono di alimentare due canali con una sola valvola. Il progetto originale era stato pensato con un unico controllo di ingresso e di uscita per ogni coppia di canali o singola valvola. Durante il beta-test, però, abbiamo scoperto che l'uscita da ciascun lato della valvola poteva variare notevolmente a seconda del filamento, quindi abbiamo deciso che avere ingressi e uscite singoli per tutti gli otto canali sarebbe stata una scelta molto intelligente. Per far questo ovviamente abbiamo dovuto riprogettare il circuito ridisegnandolo e dove sono stati realizzati nuovi potenziometri concentrici doppi su misura".

Lo Space Hunter è stato pensato come box di carattere, il Radial Space Heater racchiude otto canali a valvole in uno spazio compatto da 19" con drive e uscita individuale per ciascun canale. L’interruttore a 3 posizioni 'HEAT' permette all'utente di passare da 35, 70 o 140 volt per regolare con un tocco la distorsione o andare sopra le righe con una piena saturazione. Ciascun canale può essere utilizzato singolarmente o tutti gli otto canali possono essere mixati in un bus stereo (utile, per esempio, per ingrossare il suono di un kit di batteria). Un amplificatore per cuffie integrato è disponibile per il monitoraggio o la risoluzione dei problemi. Connessioni da e per lo Space Heater sono supportate con prese bilanciate TRS da ¼" e D-sub a 25 poli con XLR nell'uscita principale.

Janis continua: "Quando si parla di distorsione tutti pensano all’effetto eclatante reso famoso da gruppi diversi come i Beatles e i Nine Inch Nails. Ma ciò che pochi comprendono è che la distorsione può essere utilizzata anche in piccole dosi per aggiungere carattere a una traccia vocale o accentuare un basso, dando più presenza senza aumentare il livello. Affascina anche gli artisti che, dal vivo, impiegano monitor in-ear. Lo Space Heater può essere impostato per agire come un limitatore naturale mettendo in clip i transienti che a loro volta danno un suono più naturale ai monitorin-ear".

Condividi:

Prodotti correlati

Loading