PRS ENTRA NEL "TEMPIO" DELL'ARTE

I chitarristi hanno spesso definito gli strumenti di Paul Reed Smith, così finemente lavorati, delle “opere d’arte”. I curatori del Metropolitan Museum of Art di New York, una tra le più ricche collezioni di arte al mondo, sono d’accordo.
Così, il 7 Ottobre hanno inserito nella collezione permanente di strumenti musicali del museo un esemplare della PRS “Dragon”, dono di Warren e Kateryna Esanu.
Durante la presentazione, ha avuto luogo una dimostrazione e una performance del celeberrimo chitarrista John McLaughlin, endorser PRS.

La PRS custodita al Met è stata costruita a mano dal team di liutai del reparto “Private Stock”, e ha un manico in acero fiammato (curly maple), tastiera in ebano, paletta con lamina di ebano, top in acero europeo fiammato (red curly maple top), corpo in mogano africano con intarsi in abalone rosso.

Gli intarsi “Museum Bird”, appositamente disegnati per questo strumento, sono stati realizzati con avorio di mammuth. Dispone inoltre di una tastiera da 25”, pickup PRS “408” e ponte “stoptail” - progetto PRS.

Nel corso di un ricevimento privato seguito alla presentazione pubblica, il 14 volte vincitore del Grammy Award e artista PRS Ricky Skaggs ha sorpreso e deliziato il Dipartimento Strumenti Musicali del Met presentando la Collezione 2014 Paul Reed Smith di chitarre acustiche con corde in metallo e quella di chitarre classiche con corde in nylon, che vanno ad arricchire la collezione PRS al Met.
Skaggs ha offerto “questi splendidi strumenti, dal suono tra i più belli che abbia mai ottenuto da una chitarra, che sono delle vere opere d’arte”.

Condividi:
Loading