Primacoustic: esempio di trattamento acustico

Primacoustic offre una vasta gamma di soluzioni acustiche che copre tutti i segmenti di mercato.
Qui di seguito riportiamo i semplici passaggi per implementare una soluzione Primacoustic per trattare acusticamente uno studio di registrazione o una sala di ripresa.
 
Tutti i pannelli utilizzati hanno un sistema di appendimento rapido e non invasivo e sono disponibili in 3 colori: nero, grigio e beige
 
Per utilizzare al meglio i pannelli fonoassorbenti Primacoustic ed impostare una stanza L.E.D.E. (live end, dead end) iniziamo il progetto dividendo a metà la stanza (img.1)
 
primacoustic divisione stanza
(img.1)
 
La metà anteriore o “source end” della stanza utilizzerà più pannelli Broadway e sarà meno riflettente (dead end). La metà posteriore o LIVE END avrà maggiore superficie riflettente per consentire ad una parte del suono di essere riflessa all’interno della stanza (img.2).
 

(img.2)
 
Senza trattamento acustico, il suono fuori asse proveniente dal monitor si rifletterà dalle pareti laterali alla posizione di ascolto dove interferirà con il suono in asse o diretto proveniente dai monitor (img.3).
 

(img.3)
 
Senza trattamento acustico, il suono fuori asse proveniente dal monitor si rifletterà dalle pareti laterali alla posizione di ascolto dove interferirà con il suono in asse o diretto proveniente dai monitor (img.4).
 

(img.4)
 
Per controllare queste potenti riflessioni, abbiamo installato delle Control Column sulle pareti laterali. È necessario lasciare dello spazio tra le Control Column e centrarle su entrambi i lati dell’area di ascolto (img.5).
 

(img.5)
  
Trattare queste riflessioni sonore prima che possano riflettersi all’interno dell’area di ascolto migliora il rapporto tra suono riflesso e suono diretto a vantaggio di quest’ultimo (img.6).
 

(img.6)
  
Il suono proveniente dal monitor si riflette sulla parete posteriore. La prima riflessione è una potente riflessione primaria che continuerà a riflettersi avanti e indietro creando riflessioni secondarie e generando onde stazionarie e flutter eco (img.7).
 

(img.7)
   
Per controllare queste riflessioni la parete anteriore è stata trattata con Control Column e pannelli fonoassorbenti Broaband. I pannelli Broadband sono montati ad angolo, per aumentare l’assorbimento delle basse frequenze (img.8).
 
(img.8)
  
Sulla parete posteriore sono stati disposti, secondo un motivo casuale, 12 Scatter Block che, in combinazione con i pannelli disposti sulla parete anteriore, agiscono riducendo le onde stazionarie e il flutter eco, pur mantenendo il senso di aria e spazio all’interno della stanza (img.9).
 

(img.9)
  
Il risultato è una maggiore riduzione delle riflessioni della stanza sulla posizione di ascolto che vi permetterà di ascoltare una maggior quantità di suono proveniente direttamente dai monitor. Con meno riflessioni la stanza ha meno influenza su ciò che state ascoltando, e avrete meno sorprese quando ascolterete i vostri mix su altri sistemi di riproduzione (img.10).
 

(img.10)
  
Se la superficie del pavimento della vostro stanza è dura, quindi più riflettente, suggeriamo di posizionare un tappeto sotto l’area di ascolto, per attutire ulteriormente la metà anteriore della stanza (img.11).
 

(img.11)

Condividi:
Loading