Guitar Hero crea musicisti “veri”!

Sulla prestigiosa rivista “Music Trades” di Marzo 2009 troviamo e pubblichiamo questa interessante notizia.

Guitar Hero crea musicisti “veri”!

Un sondaggio di Novembre 2008 dell’organizzazione per l’educazione musicale “Little Kids Rock” rivela che i videogames “Rock Band” e “Guitar Hero” portano una parte dei ragazzi a suonare poi strumenti veri.
“Little Kids Rock” ha chiesto a 812 insegnanti di musica degli Stati Uniti: “Nell’ultimo anno, a causa di “Rock Band” e “Guitar Hero”, le iscrizioni ai corsi di chitarra, basso e batteria sono aumentate, diminuite o rimaste uguali?”. Il 67,1% degli insegnanti ha notato un aumento di iscrizioni ai loro corsi, mentre il 2,2% ha risposto che c’è stata una diminuzione e il 30,7% che sono rimaste le stesse.
Alla seconda domanda: “Pensa che videogame come “Rock Band” e “Guitar Hero” hanno avuto un effetto positivo sulla sua classe di musica?”, il 78% degli insegnanti ha risposto “Sì”.
Alla domanda finale “Pensa che “Rock Band” e “Guitar Hero” potrebbero aiutarla ad attrarre nuovi allievi alla sua classe?”, il 95% degli insegnanti ha risposto “Sì”.
Music Trades evidenzia anche che nell’ultimo trimestre del 2008 la domanda di batterie e chitarre - elettriche ed acustiche - e di accessori musicali conferma questa tendenza.

Infine, Music Trades comunica alcune note:

- Storicamente, in momenti di crisi economica, la vendita di strumenti musicali rimane stabile e batte tutte le altre categorie dell’elettronica di consumo.
- Spendere su uno strumento musicale vuol dire incentivare l’apprendimento.
- Meno denaro per viaggi, più tempo speso ad imparare a suonare uno strumento o a suonare in famiglia o con gli amici.

Ci sembra interessante riflettere su questi dati, in quanto aiuta a sfatare pregiudizi secondo cui le vie per accedere allo studio della musica sono immutabili e stabilite una volta per tutte. Le nuove tecnologie, come i videogames e i software/hardware con il VOX JamVox (che permette di eliminare da qualsiasi traccia audio la frequenza della chitarra, per poi lasciare che ogni chitarrista possa suonare con il suo gruppo preferito) non sono da esorcizzare a priori, ma da conoscere e adoperare.

Condividi:
Loading