Focusrite Rednet - Sistemi di cablaggio

 

Studio di registrazione con RedNet PCIe

Questa configurazione consente di registrare a bassa latenza in un tipico studio a due stanze (Two-Room). In questo caso, il monitoraggio della Control Room e gli ingressi di linea vengono gestiti da un RedNet 2. Nella Live Room, tre unità RedNet 4 forniscono 24 canali di preamplificatori microfonici controllati in remoto mentre un RedNet 1 fornisce il monitoraggio delle mandate Line Level e otto ingressi di linea.

 

 

ProTools|HD con RedNet

RedNet 5 consente a qualsiasi sistema ProTools|HD di integrarsi perfettamente con la rete Dante. Qui, Avid OMNI viene utilizzato per il monitoraggio della Control Room e dei segnali di ingresso locali ed è collegato ad una delle due unità RedNet 5 tramite Loop Sync. Si noti che la seconda RedNet 5 non richiede una connessione Loop Sync dal momento che riceve il clocking dalla rete. Le due unità RedNet 5 forniscono fino a 64 canali I/O da/per il sistema ProTools|HD e RedNet. È possibile collegare qualsiasi numero di interfacce RedNet allo switch. In questa configurazione, tre unità RedNet 4 forniscono 24 canali di preamplificatori microfonici controllati in remoto, una unità RedNet 2 fornisce 16 canali I/O Line Level e una unità RedNet 3 permette il collegamento di 32 canali I/O ADAT a 96 kHz.

 

 

Configurazione di Base per una Location Recording utilizzando DVS (senza PCIe card)

La Dante VirtualSoundcard offre un’incredibile soluzione tecnica per la registrazione mobile. Basta collegare la scheda alla porta Ethernet integrata con un cavo CAT 6, e collegare le interfacce RedNet tramite uno switch. In questo caso, due unità RedNet 4 forniscono 16 canali di preamplificatori microfonici controllati in remoto (che potrebbero essere sistemati sotto/vicino al palco) e una singola unità RedNet 1 fornisce I/O di linea per il monitoraggio della registrazione. Ricordate che RedNet utilizza hardware Ethernet standard e ogni cavo CAT 6 può raggiungere i 100mt (109 yard) di lunghezza, e tutto ciò è perfetto per registrazioni con postazioni mobili.

 

 

Le possibilità sono infinite…

Naturalmente i sistemi di base RedNet (precedentemente indicati) sono solo la punta dell'iceberg. Più computer, e qualsiasi numero di interfacce, possono convivere tranquillamente sulla stessa rete, permettendovi di godere veramente la potenza dell’audio in rete. Inoltre RedNet può integrarsi con apparecchiature di altri produttori basate sul sistema Dante, come mixer, sistemi di gestione altoparlanti, amplificatori di potenza ed altro ancora.

Questo sistema potrebbe essere installato in una Università o in un Teatro, per esempio. In questo caso, essendo l'edificio molto grande, l’ossatura del sistema di rete si dovrà basare su fibra ottica. Ogni switch nel sistema fornisce breakout/in su porte Ethernet a cui sono connessi cavi CAT 6. Il suono principale dell'auditorium (FOH) verrà miscelato attraverso un mixer compatibile con il sistema Dante, con un computer dotato di RedNet PCIe posizionato in zona per registrare lo show. Le unità RedNet 4 e RedNet 2 verranno utilizzate per formare una soluzione stage box , fornendo audio da e verso il palco principale. Verrà utilizzata anche una unità RedNet 6 per fornire I/O MADI che potrebbe essere utilizzata per alimentare un flusso di trasmissione, o qualsiasi altra apparecchiatura basata sul sistema MADI.

I due studi di registrazione rappresentati nei diagrammi uno e due sono sulla stessa rete, uno basato su ProTools|HD e uno basato su RedNet PCIe. Questi studi possono essere azionati in modo indipendente dal resto della rete, oppure possono ricevere audio e indirizzarlo a qualsiasi altra posizione nella rete. Infine RedNet 1 fornisce i ritorni audio nella Green Room permettendo agli artisti di ascoltare la performance live dal palco.

 

Condividi:
Loading