Eko music Group al Music Italy Show 2010

Foto di: Henry Ruggeri


Grande successo per Eko Music Group al Music Italy Show, la fiera degli strumenti musicali svoltasi a Bologna lo scorso fine settimana.
Vi raccontiamo com''è andata...
Nonostante una pioggia torrenziale che si è abbattuta su Bologna alle ore 10 di sabato si aprono i battenti dell''evento che aspettavamo da tempo... La gente comincia ad affluire e tra professionisti, amatori e semplici appassionati i nostri stand cominciano ad animarsi.


Le nostre sale demo insonorizzate si riempiono di gente che vuole ascoltare/provare gli strumenti e apprezzare la purezza del suono.
I visitatori possono toccare con mano le storiche chitarre Eko come i nuovi amplificatori Marshall.
Bambini si siedono dietro a una batteria Sonor e come provetti musicisti percuotono le pelli divertendosi come pazzi.
Tutto lo staff è impegnato a dare informazioni, a spiegare e, ovviamente, a suonare.
Arrivano i primi artisti, acclamati e seguiti alla ricerca di un autografo...
Michele Paciulli e Raffaele Mirabella deliziano il pubblico con i loro virtuosismi sulle tastiere Korg , i Velvet con le loro canzoni suonano per Vox, Gianni Caltran e Sergio Pescara con roboati assoli dimostrano i set delle batterie Sonor, mentre Gigi de Martino stupisce con i suoi giri di basso Warwick.
Nell'area DJ si balla al ritmo degli scratch di Prezioso e i live-set di Fabio B
Nel pomeriggio di sabato TM Stevens si presta al suo pubblico, gioca con lui facendolo salire sul palco a cantare insieme a lui.
Nella Jam si esibiscono anche i nostri Nazzareno Zacconi e Renato Gasperini.
E'' il momento di Wictor Wooten, uno che col basso ci fa quello che vuole. Spettacolare e trascinante la sua performance insieme a TM Stevens divronte a circa 1000 persone. 
L''affluenza continua copiosa, le interviste per i vari network come ziomusic.it e accordo.it si susseguono, non c''è un attimo di tregua.
 Non ci si può fermare al Music Italy Show, nonostante la crisi, il pubblico apprezza, ha voglia di ricominciare a guardare al futuro con ottimismo e la musica può e deve aiutare in questo.  Con 27.000 visitatori circa provenienti da tutta Italia, e con alcune centinaia di visitatori giunti anche dall’estero, Music Italy Show si candida a diventare il polo di riferimento dei mercati che si riconoscono nella musica.

Condividi:
Loading