ALLEN & HEATH LANCIA MIXER DIGITALE ULTRA COMPATTO

Allen & Heath amplia la sua serie di successo Qu con il lancio di Qu-Pac, un mixer digitale ultra compatto con touch screen integrato e una app di controllo su iPad.

Progettato per la musica live e installazioni sonore, Qu-Pac è un mixer indipendente montabile a rack che fornisce soluzioni flessibili per band e ambienti polifunzionali come scuole, alberghi e bar. La connettività di Qu-Pac offre 16 ingressi mono, 3 ingressi stereo e 12 uscite mix sul pannello posteriore, ma può essere espanso fino a 38 ingressi / 28 uscite collegandolo via Cat5 agli AudioRack remoti Allen & Heath.

 

 

Il mixer offre il totall recall di impostazioni e preamp, la registrazione multitraccia USB tramite Qu-Drive, una scelta di soluzioni personali di monitoraggio, ducking dei canali, streaming multicanale USB e una rinnovata Library FX iLive di eccezionale qualità audio, che lo rendono il mixer digitale più completo della sua categoria.

Continuando il trend del mixaggio a distanza tramite iPad iniziato con la famiglia iLive oltre 4 anni fa, l’applicazione Qu-Pad per iPad consente il controllo wireless istantaneo delle impostazioni e dei parametri principali del mixer, lasciando libero l’operatore di mixare lo spettacolo da qualsiasi punto della sala. A differenza dei mixer digitali montati a rack basati interamente sul controllo via tablet, il Touchscreen da 5” a colori in alta risoluzione del Qu-Pac consente un facile accesso a tutte le funzioni, fornendo una interfaccia semplice per il funzionamento quotidiano e il backup in caso di problemi di connessione Wi-Fi che disturbano il controllo.  Lo schermo totalmente personalizzabile Qu-Control può essere impostato con ‘widget’ per i livelli dei canali, interruttori mute e di assegnazione, organizzato per soddisfare le necessità e l’esperienza dell’utilizzatore. 15 softkey consentono una ulteriore personalizzazione, mentre è possibile impostare diversi livelli di accesso protetti da password.

 

 

Così come la registrazione stereo o il playback da una chiavetta USB, il Qu-Drive incorporato a 18 canali può registrare e riprodurre file audio .wav stereo e multitraccia su chiavetta USB o drive, con la praticità della registrazione senza computer in applicazioni live. L’interfaccia 32x32 di Qu-Pac per lo streaming USB, compatibile con Windows e Mac, rende Qu-Pac la soluzione perfetta per il monitoraggio, il controllo e la sovraincisione in studio. Per aumentare ulteriormente la flessibilità, nel caso di installazioni fisse o di band in espansione, la connessione audio dSNAKE Allen & Heath a bassa latenza consente di collegare il mixer, attraverso un singolo cavo digitale Cat5, agli AudioRack remoti AB168, AR84 e AR2412. In aggiunta, Qu-Pac offre due soluzioni per il monitoraggio personale: attraverso l’app per iPhone Qu-You o utilizzando i personal mixer ME-1, collegabili al mixer attraverso la porta dSNAKE.

Gli ingressi mic / line del mixer dispongono di preamplificatori pad-less richiamabili AnaLOGIQ, ottimizzati per trasparenza e bassa distorsione armonica. Qu-Pac è equipaggiato con una selezione di emulazione di FX sviluppati per la serie touring professionale iLive, insieme con tutti gli strumenti che un tecnico del suono si aspetta, come RTA e misurazione e monitoraggio completi.

Glenn Rogers, Managing Director presso Allen & Heath, ha commentato a proposito del nuovo arrivo: “Qu-Pac è la risposta ad alcuni dei maggiori problemi nel mondo reale del mixaggio. Per quanto riguarda le band che suonano sui palchi di pub e club, ci sono innumerevoli situazioni in cui manca lo spazio per un mixer convenzionale. Per quanto riguarda i luoghi, ci sono molti scenari di presentazioni AV e conferenze in alberghi, bar e ristoranti in cui la musica di sottofondo e semplici eventi sonori sono gestiti da personale non tecnico che sarebbe intimidito da un mixer normale. Pensate ad un bar o ad un ristorante che offre musica dal vivo nei fine settimana. Qu-Pac è l’ideale in queste situazioni – password di protezione e schermate semplici e personalizzate che consentono a tutto lo staff di gestire il sistema giornalmente, mentre il tecnico del suono può utilizzare l’iPad per mixare spettacoli interi con la sicurezza di poter intervenire in caso di interruzione della connessione Wi-Fi. Ed è solo uno scenario in cui questo sistema altamente versatile ed efficace rappresenta la soluzione ideale”. 

Condividi:

Prodotti correlati

Loading