Acusmatiq 8.0 Electronic festival

Anche Studiologic partecipa alla nuova edizione di Acusmatiq presentando la sua punta di diamante dei sintetizzatori: Studiologic Sledge

Presso la Mole Vanvitelliana di Ancona si terrà l'ottava edizione del festival di musica ed arte elettronica Acusmatiq, organizzata dall'Arci di Ancona in collaborazione con Regione Marche, Provincia e Comune di Ancona, Amat ed inserita nel cartellone estivo Amolamole.

Acusmatiq è un evento unico nel suo genere che in questi anni ha saputo affascinare un pubblico sempre più vasto e composito attraverso un cartellone che vuole essere un punto di vista privilegiato dal quale poter esplorare molteplici linguaggi in maniera libera e trasversale.

Ospiti di Acusmatiq nel corso delle sette precedenti edizioni sono stati artisti internazionali come Christian Fennesz, Murcof, Howie B, Alexander Hacke, Robin Guthrie, Thomas Brinkmann, Chris Cutler, Biosphere, Chris& Cosey, Mouse on Mars, Alva Noto, Yann Tiersen (in un'inedita formazione elettronica), John Foxx etantissimi altri.

L'ottava edizione di Acusmatiq prosegue l’esplorazione dei rapporti tra la produzione musicale e la tecnologia attraverso una serie di performance di livello internazionale ma segna anche un nuovo impulso ad approfondire e rinsaldare il rapporto con la propria dimensione territoriale. Globale e locale al tempo stesso, Acusmatiq  8.0 propone numerose concerti ed installazioni di giovani artisti italiani e marchigiani capaci di portare nuove suggestioni e chiavi di lettura nel mobile e magmatico mondo della musica elettronica. Il tutto in una location di grande suggestione come le Mole Vanvitellana, sfruttata nelle sue diverse possibilità di ambientazione.

Tra gli appuntamenti ricordiamo la performance di Mika Vainio, domenica 28 Luglio, artista finlandese già fondatore della storica formazione Pansonic: la performance per violoncello "mutante" di Springintgutdi Sabato 27; l'imponente muro di suono creato da Ur.L.O. Urbino Laptop Orchestra, Venerdì 26. Ed ancora le performance di Alberto Boccardi, IOIOI, Gianpaolo Antongirolami, musicisti italiani che hanno saputo conquistare una solida reputazione in ambiti internazionali. E come da tradizione, Acusmatiq è attento alle arti performative dove l'elettronica applicata alla musica riveste un ruolo centrale: Annusavamo fiori di fibra ottica è un singolare spettacolo teatrale /performance musicale che è tratto dal libro "Le Pioniere della Musica Elettronica" di Johann Merrich, uscito per Auditorium edizioni, proposto in due repliche al teatro studio Sabato 27 Luglio.

Con questa ottava edizione inoltre si inaugura un'importante collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazionedell' Università Politecnica delle Marche, che si concretizzerà in un workshopdidattico gratuito e aperto a tutti sull'utilizzo di Pure Data, una diffusa piattaforma informatica open source per la sintesi sonora. Il workshop sarà tenuto dal dott. Leonardo Gabrielli.

Si tratta di un’evoluzione di capitale importanza, con l’apertura del festival alla dimensione della didattica e della ricerca, grazie ad un’istituzione attiva e sensibile in proposito come l’Università. Alla base la necessità di sensibilizzare e valorizzare i giovani talenti presenti sul territorio ed il fermo proposito di produrre dei virtuosi cortocircuiti negli ambiti caratteristici del festival: l’esplorazione delle nuove estetiche musicali e dello stato dell’arte della tecnologia a queste sottesa.

Tra le importanti novità di quest'anno c'è anche la tavola rotonda“Lo strumento elettronico Marchigiano: passato, presente, futuro”, evoluzione di eventi come il Museo temporaneo del synth marchigianocreato da Acusmatiq degli anni passati. Un'iniziativa che, per la prima volta, intende mettere a confronto la storia dell'importantissimo distretto musicale marchigiano con la situazione attuale.

Da un lato, si cercherà di iniziare a scrivere la storia dello strumento elettronico prodotto in questo territorio con i suoi protagonisti e dall'altra di focalizzare le energie attive nel presente per immaginare scenari futuri nel segno dell'interazione tra ricerca, creatività ed industria. La tavola rotonda sarà moderata dal Prof. Enrico Cosimi, docente presso l'Università di Tor Vergata e l'Accademia di Santa Cecilia di Roma e vedrà la partecipazione di personalità attive nel passato e nel presente nell'industria dello strumento elettronico marchigiano.

Per ulteriori info ed il programma completo vai su: www.acusmatiq.org

Condividi:
Loading