PRODOTTO FUORI PRODUZIONE
Nel 1988 l'M1 introdusse nella storia il concetto di workstation, sviluppata successivamente con la serie T e 01W. La seconda generazione fu introdotta dalla serie Trinity, caratterizzata da una nuova tecnologia di sintesi HI, dal display Touch screen e

Cod. prodotto: C1280200281 Brand: NON DISPONIBILE NEL NOSTRO MAGAZZINO
Il prodotto non è presente nei nostri magazzini, ma potrebbe essere disponibile presso il tuo negozio di fiducia. Chiedi Al nostro rivenditore a te più vicino.
Condividi:

Nel 1988 l'M1 introdusse nella storia il concetto di workstation, sviluppata successivamente con la serie T e 01W. La seconda generazione fu introdotta dalla serie Trinity, caratterizzata da una nuova tecnologia di sintesi HI, dal display Touch screen e dagli effetti configurabili. Poi fu il momento del gran successo della serie Triton. Con l'avvento di Oasys si apre un nuovo capitolo, dal quale ha origine la terza generazione di workstation: M3. Inizialmente chiamato M3 con le ultime versioni del firmware che aggiungono nuove funzioni e potenzialità assume il nome M3 XPanded abbreviato con la sigla XP preceduta dal numero che indica i tasti della tastiera, oppure come in questo caso dalla lettera M ad indicare che si tratta del solo modulo sonoro privo di tastiera. Questo strumento ha una serie di innovazioni ricavate da Oasys che includono la nuova EDS (Enhanced Definition Synthesis), ossia una generazione sonora simile al HD-1 di Oasys, le funzionalità apportate dall’algoritmo KARMA di seconda generazione e una superficie di controllo avanzatissima.

KORG M3 INAUGURA LA TERZA GENERAZIONE DELLE WORKSTATION KORG.

La prima fu l’M1 uscita nel 1988 che ha introdotto nella storia il concetto di workstation sviluppata successivamente con la serie T e 01W. La seconda generazione fu introdotta dalla serie Trinity, (sviluppata da un prototipo Oasys mai messo in produzione), caratterizzata da una nuova tecnologia di sintesi HI, dal display Touch screen e dagli effetti configurabili. La serie Triton è la successiva evoluzione della serie Trinity.
Con la nuova Oasys si apre un nuovo capitolo che ha dato origine alla terza generazione di workstation rappresentata da KORG M3. Questo strumento ha una serie di innovazioni ricavate da Oasys che includono la nuova EDS (Enhanced Definition Synthesis), ossia una generazione sonora simile al HD-1 di Oasys, le funzionalità apportate dall’algoritmo KARMA di seconda generazione e una superficie di controllo avanzatissima. Come tutte le Workstation Korg dalla serie Trinity in poi, lo strumento usufruisce nel corso del tempo di aggiornamenti gratuiti del software che aggiungono nuove funzionalità . Con la versione 2.0 del software Korg M3 diventa Korg M3Xpanded acquistando importanti funzioni aggiuntive non presenti nella versione iniziale.
M3 Xpanded, è l’M3 con ulteriori 384 Mbytes di campioni. Anche il sequencer e l’interfaccia hanno subito modifiche significative incrementando così la potenza della workstation.
I possessori del M3 possono aggiornarlo a M3 Xpanded scaricando dal sito del distributore nazionale il software e i campioni, questi ultimi dovranno essere salvati in una pen drive USB che dovrà rimanere inserita nello strumento quando si desidera utilizzarli.



Punti di forza.

• Generazione sonora innovativa
• Implementazione Radias con la scheda opzionale
• Display touch view a colori con funzioni di kaoss Pad
• Interfaccia utente intuitiva
• Controlli in tempo reale
• 4 moduli Karma
• Tastiera e modulo separabili con possibilità di alloggiare il radias rack
• Possibilità di alloggiare il modulo M3 + RADIAS RACK nella versione a 76 tasti
• Possibilità di alloggiare il modulo M3 + RADIAS RACK oppure 2 moduli M3 nella versione a 88 tasti.
• Editor e plug- in editor inclusi
• Il plug in editor viene riconosciuto come un VST instrument dalle DAW software e supporta i formati VST, RTAS, Audio Units
• 2 porte USB Host type a per la connessione con unità esterne
• 1 porta USB device type B con funzione USB-MIDI per la connessione con computer
• Scheda opzionale firewire



Principali caratteristiche aggiunte con la versione Xpanded.

• Nuovi campioni di piano e di tastiere classiche sono inseriti nella rinnovata ROM interna, assieme a nuovi programs.
• In oltre lo strumento mette a disposizione il contenuto di 3 nuove espansioni di campioni da 128 MB ciascuna, Brass,Woodwind e Pianoforti portando l’arsenale sonoro ad un totale (quando calcolati come 16 bit lineari) di 640 MB di campioni di alta qualità: 2,5 volte la quantità originale del M3!
• Una schermata di Piano Roll Event, una pagina di edit Track View Arrange e una ulteriore pagina di edit dei sistemi esclusivi MIDI, è ora presente nel Sequencer dello strumento.
• Il KARMA è ora aggiornato alla versione 2.2 con molte nuove funzioni, incluse 1024 locazioni per GE utente creabili con l’apposito software della Karma-Lab.
• L’interfaccia grafica Touch View è ora ulteriormente evoluta consentendo il drag and drop, su cursori virtuali per facilitare l’editing ed il mixing.
• E’ stata aggiunta anche la funzione velocity meter per monitorare in tempo reale l’attività delle tracce o dei timbri nella modalità sequencer e combination.



149 drum patterns aggiunti.

Con l’aggiunta di 149 pattern di batteria realistici, il numero dei pattern preset è incrementato fino a 671, fornendo una maggiore aiuto nella produzione di song col sequencer, o nelle performances live o anche nell’uso della funzione RPPR (Realtime Pattern Play Recording ).




La nuova frontiera della sintesi del suono.

Le nuove caratteristiche del sistema di generazione sonora EDS, sono state sviluppate parallelamente al sistema HD1 di Oasys.


Con 256 Mbytes di samples selezionati dall’archivio di Oasys, per un totale di 1028 multisample, 1606 campioni di batteria, una generazione che include un doppio sistema di oscillatori, 4 livelli di velocity switching/crossfading/layering ed il campionamento stereofonico l’M3 ha un enorme quantitativo di suoni di alta qualità, detagliati ed espressivi.



Con l'aggiornamento alla versione Xpanded, i 256 MB di campioni PCM dell’originale Korg M3 sono stati modificati per includere una quantità di nuovi strumenti a tastiera: nuovi campioni di tastiere vintage sono stati aggiunti, inclusi 2 piani acustici, piani elettrici e clavinet.

Oltre a ciò, l’M3 Xpanded include in maniera gratuita il contenuto delle EX-USB PCM01-02-03, librerie di campioni originalmente pensate come espansioni .Dunque sono stati inseriti gratuitamente 128 MB di Brass + 128 MB di Woodwind + 128 MB di nuovi pianoforti, per un totale di 380 MB che portano l’M3 Xpanded ad un totale di 640 MB (calcolati in 16 bit lineari) di forme d’onda PCM. Anche 160 nuovi programs e 32 nuove combinations che utilizzano queste forme d’onda sono stati aggiunti, pertanto se si sommano i 512 programs del M3 originale e i 512 aggiunti con la versione 1.2, assieme a 32 programs impostati per il vocoder, si hanno ora un totale di 1216 programs in sintesi EDS e 416 Combi.
Nota
Un M3 Expanded senza la memoria RAM opzionale EXB-M256 installata può caricare solo uno di questi set di campioni da 128 MB ciascuno (EXB-USB-PCM01), la 128 MB Woodwind (EX-USB-PCM02), o la 128 MB Stereo grand piano (EX-USB-PCM03) . Se si desidera installare tutti i 386 MB di campioni contemporaneamente ossia tutte e tre i set è necessaria l’espansione della RAM.
In ogni modo dal menu Media si può selezionare il tab EX-USB direttamente dal display Touch view per giungere alla schermata che consente di selezionare quale delle 3 espansioni esterne EX-USB PCM debba essere caricata automaticamente all'avvio dello strumento.
 

I Filtri

La sezione filtri, vitale nel processo di creazione sonora, mette a disposizione dell’utente 2 filtri con risonanza su ogni singolo oscillatore e può essere configurata in serie o in parallelo. Dispone di 4 filtri : passa basso, passa alto, passa banda ed elimina banda.



La sezione di amplificazione, è provvista di un circuito driver che conferisce carattere e brillantezza al suono, insieme al circuito low boost. Un equalizzatore integrato a 3 bande garantisce un trattamento capillare del segnale, già prima di utilizzare la sezione effetti.
 


Un dettagliato sistema di generatori di inviluppo, con un routing di modulazione abbondante più i nuovi AMS mixers (sorgenti di modulazione alternativa) garantiscono combinazioni avanzatissime per la creazione di suoni mai immaginabili fino ad ora.

Combi all’ennesima potenza



La celeberrima struttura Combi di Korg – introdotta quasi 20 anni fa con l’M-1 – è stata ulteriormente migliorata, e consente ora di sfruttare fino a 16 Programmi in configurazione split o layer su tutta l’estensione della tastiera. Elementi sonori a parte, grazie alla struttura di queste nuove Combi è possibile impostare e salvare come template le sequenze MIDI a sedici parti, per il successivo utilizzo sul sequencer interno o su sequencer esterni e computer DAW – una caratteristica lungamente attesa dagli utenti più esigenti! In oltre, la scheda opzionale exb-Radias aggiunge 128 potentissimi suoni in sintesi MMT.
E’ possibile combinare i Programmi dei due motori di sintesi EDS (M3) e MMT (Radias) per tessiture armoniche complesse, oppure per creare suoni in base a zone, layer e velocity-switch su ogni singolo set-up.



La nuova modalità Combi offre ora la potentissima funzione Tone Adjust, grazie alla quale si possono gestire in tempo reale fino a 33 parametri di ciascun timbro della Combi, senza tuttavia modificare le impostazioni dei Programmi così come salvate in memoria.
E con 120 voci di polifonia, M3 ha abbastanza potenza per trarsi d’impaccio in qualsiasi ambito musicale!

Effetti.


 

M3 mette a disposizione dell’utente 5 insert, 2 master e 1 effetto aggiuntivo (total effect) E’ inclusa anche la modellazione fisica per l’emulazione del sound di alcuni amplificatori ed altoparlanti, già usata negli effetti toneworks (tecnologia di modellazione fisica REMS), dalla fedeltà sconvolgente per un totale di 700 effetti preset.



Il processore di effetti utilizza infine anche 2 ingressi e 6 uscite, per il processing in tempo reale di sorgenti esterne. Viene offerta così la possibilità non solo di registrare e campionare suoni diretti oltre al resampling interno, ma anche di processare i suoni dalla linea effetti proprietaria prima di registrarli in memoria. Una volta che il suono è satato campionato può essere ulteriormente rielaborato e ricampionato.
Alla fine troviamo anche una sezione Total Effect per effetti Master, tutto gestito da una Patch Bay virtuale semplificata da una grafica chiara ed efficace.

Drum Kit



I Drumkit nel M3 possono essere creati a partire dai campioni stereo o mono residenti nella memoria ROM o importati nella memoria RAM con fino a 4 livelli di Velocity swithing e dissolvenza incrociata per un incredibile realismo. Anche nella creazione dei drum kit la potenza di sintesi eccelle mettendo a disposizione per ogni strumento assegnato ad ogni tasto l’equalizzatore, il low boost e effetti individuali creando incredibili risultati.


La nuova funzione Drum track permette di aggiungere un groove su ciascun suono combinato con i moduli KARMA e crea dei fraseggi sonori che stimolano la creatività. Possono essere selezionati dei pattern residenti in memoria attivabili mediante bottoni dedicati o particolari tasti della tastiera specificati dall’utente. nella versione Xpanded, con l’aggiunta di 149 pattern di batteria realistici, il numero dei pattern preset è incrementato fino a 671, fornendo una maggiore aiuto nella produzione di song col sequencer, o nelle performances live o anche nell’uso della funzione RPPR (Realtime Pattern Play Recording ).
 


Dal momento che la Drum Track utilizza dati MIDI memorizzati in Pattern è facile creare pattern personalizzati esportando fraseggi da Standard Midi file nel sequencer o convertire i dati registrati con i moduli Karma in eventi MIDI per successive manipolazioni.





Sampling di livello superiore
KORG M3 è fornito dello stesso Open Sampling System introdotto con TRITON Studio. Il sistema consente di campionare e ricampionare gli eventi in qualsiasi modalità operativa, impiegando anche gli effetti, se necessario. Tra gli strumenti di editing audio non mancano Time Slice, Time Stretch, Crossfade Looping, Rate Change e l’indispensabile Normalize. Grazie alla funzione Auto-Setup è possibile impostare facilmente i parametri di campionamento con la semplice pressione di un tasto.



La memoria interna di 64 MB può essere espansa fino a 320 MB aggiungendo la scheda opzionale EXB-M256. Lo strumento consente naturalmente anche l’uso dei campioni in formato nativo Korg, AIFF, WAV ed AKAI (S-1000/3000 con conversione avanzata dei parametri dei Programmi), SoundFont 2.0 e l’esportazione dei campioni interni in formato WAV o AIFF.
Il campionamento può essere anche salvato in media esterni come le penne USB o tramite masterizzatori USB esterni in CD, al fine di realizzare anche CD audio con il file wave ottenuto dal resampling di tutta la song. Oppure può essere esportato in un computer.
 
Seconda Generazione KARMA
KARMA è la rivoluzionaria tecnologia di Korg che, grazie a degli speciali algoritmi di calcolo, consente la creazione di frasi musicali complesse ed articolate, groove ed altri tipi di effetti che possono essere ‘randomizzati’ ed alterati in tempo reale. A tutt’oggi, KARMA continua ad essere lo standard di riferimento in base al quale sono giudicati tutti gli altri arpeggiatori e generatori di frasi dell’industria musicale. KARMA offre la possibilità di riprodurre cascate di note impossibili, tecno-arpeggi, effetti, dense tessiture armonico-ritmiche, glissando naturali, complessi arpeggi di finger-picking e strumming di chitarra, portamento vertiginosi e cambi di pitch repentini.KARMA, in sintesi, è capace di ispirare il musicista come nessun’altra tastiera è mai stata in grado di fare, e l’implementazione in M3 non fa altro che espandere a livelli inimmaginabili le già immense possibilità creative di questo straordinario strumento.



La seconda generazione della tecnologia KARMA permette al modulo di restare ancora una volta un passo avanti a tutti i concorrenti. La Note Remapping fornisce materiale in abbondanza per la trasformazione dei groove di batteria mediante la sostituzione immediata di una delle migliaia di suoni percussivi con un qualsiasi altro suono, così come può essere usata per modificare armonicamente le note generate – ad esempio cambiando tutti gli intervalli di sesta maggiore in nona maggiore.
n modalità Program, è possibile assegnare uno dei KARMA Generated Effect (GE) a ciascun timbro, mentre nelle modalità Combi e Sequencer è previsto l’uso di fino a quattro GE in contemporanea. In queste modalità, ognuno dei quattro moduli KARMA è ora dotato del proprio “Module Layer”, nel quale gli otto cursori, otto switch ed otto pulsanti di scena possono essere utilizzati per il controllo dedicato del singolo GE. Premendo cioè il pulsante Module Control sarà possibile selezionare un layer aggiuntivo in grado di gestire un modulo KARMA differente con tutti i cursori e gli switch.


Oltre ai quattro Module Layer, è anche presente un Master Layer che può essere mappato sui parametri di un qualsiasi modulo, oppure per il grouping – in maniera da consentire il controllo del feel di swing simultaneamente per tutti e quattro i moduli, oppure l’attività ritmica di due o tre moduli alla volta. Ogni Module Layer è dotato di 8 Scene per il salvataggio delle impostazioni dei sedici cursori/switch, e quindi per il successivo ripristino immediato per quel determinato layer. Le altre otto Scene del Master Layer, oltre a consentire il salvataggio dei valori di cursori/switch per i propri parametri, possono altresì essere utilizzate per il ripristino della scena di ciascun modulo.



Con otto Scene per modulo, ed otto Scene Master che gestiscono le scene secondarie da richiamare in base alla progressione temporale, le combinazioni possibili sono virtualmente illimitate. E come se non bastasse, dopo aver ascoltato le richieste di moltissimi musicisti, KARMA è stata significatamente migliorata nell’interfaccia utente – e certo non a discapito della sua versatilità! Tutti gli oltre 2000 KARMA Generated Effects (GEs) sono stati standardizzati su uno dei 13 “Real-Time Control Models” (RTC Models), ognuno dei quali consente di specificare i parametri di ciascun KARMA GE disponibili per la gestione real-time, e l’assegnazione della superficie di controllo corrispondente. Condividendo lo stesso setup per più GE, si può quindi utilizzare lo stesso tipo di controllo stabilito per un GE anche per tutti gli altri moduli.
Con la versione M3Xpanded KARMA si aggiorna allaversione 2.2 con un ampia sezione di memorizzazione per i GE creati dall’utente.
KARMA v 2.2 aggiunge delle memorie User GE e include una varietà di nuove funzioni come la quantizzazione nel tempo dei cambiamenti di scene e il “module triggering”.
Per la prima volta è possibile commutare i GE’s in tempo reale mentre KARMA sta suonando senza interruzioni. Usando l’apposito software dedicato KARMA M3, prodotto da Karma-Lab, è possibile editare o creare nuovi GE col computer e salvarli nello strumento: ci sono 8 banchi da 128 locazioni disponibili per un totale di 1024 GE utente.


Interfaccia di controllo.
L’M3 non è solo innovativo nei suoni ma anche per il nuovo tipo di interfaccia di controllo. Il display Touch view a colori puo operare anche come un X-Y pad per essere usato come un KAOSS Pad permettendo all’utente di interagire con le proprie dita sui parametri del suono o degli effetti in tempo reale.


Agli 8 pad sensibili alla dinamica, posti sotto al display, possono essere assegnati accordi, o funzioni dei moduli KARMA.



Gli 8 slider svolgono le stesse funzioni svolte in Oasys: possono essere usati come un mixer, o assegnati a controlli del suono in tempo reale, o a dei parametri KARMA, possono anche contollare hardware e synth esterni.
 




La funzione Touch Drag aggiunta con l'aggiornamento 2.0 permette di spostare potenziometri e cursori direttamente dallo schermo,specificare intere misure, o spostare le note trascinandole col dito nelle pagine Track View e Piano Roll del sequencer.I velocity meters, aggiunti nella modalità Sequencer e Combination, con l'aggiornamento gratuito a M3 Xpanded forniscono un monitoraggio in tempo reale sui valori della dinamica delle note che stanno suonando nelle tracce del sequencer o nei timbri della combination selezionata.






Control Surface Mixer Page



Control Surface Real Time Control Page

Control Surface KARMA RT Control Page




Joystick e ribbon controller.


RADIAS integrabile all’interno.

Può essere installata la scheda opzionale exb-Radias che integra il Radias all’interno dell’M3 con tutti i parametri sonori a portata di display. I suoni del radias inoltre possono essere utilizzati all’interno delle combination, utilizzando anche l’effettistica dell’ M3 ed interagire con i moduli KARMA.



2 filtri possono lavorare in serie, in parallelo o individualmente per ciascun oscillatore. Il filtro 1 funge da “passa basso” a 24 db e da “passa alto” a 12 db con un morphing continuo tra i vari stati. Il filtro 2 funge da “passa basso” e “passa alto” a 12 db o da “filtro comb”.


EXB-RADIAS Filter Page

2 LFO e 3 ADSR modellano il suono con movimenti ciclici su qualsiasi parametro del suono. 3 modulation sequencers a 16 step garantiscono continua variabilità sonora, in sincronia col tempo metronomico permettendo la creazione di loop e groove timbrici di strabiliante effetto.


EXB-RADIAS Mod Sequencer Page

Sorgenti audio interne o esterne possono essere processate attraverso l’ exb-Radias per una completa manipolazione sonora. Il parametro Drive aggiunge calore analogico alla pasta sonora, il parametro Punch aumenta la definizione dell’attacco del suono, 12 tipi di wave-shaping modellano la sorgente d’ingresso deformandone lo spettro sonoro.

L’ exb-Radias offre lo stesso vocoder a 16 bande dello strumento originale con controlli individuali sul panning e sul livello di ogni singolo canale, con la funzione “Formant motion recording” che consente di registrare la sorgente vocale in ingresso e memorizzarne le formanti contenute per realizzare timbri di vocoder dall’effetto parlante, utilizzabili anche senza microfono.


EXB-RADIAS Vocoder Main Page


Sequencer
Il sequencer a 16 tracce e 210.000 note può salvare fino a 128 song ed ha una risoluzione di 480 PPQ (parti per quarto). L’accesso alle funzioni del sequencer può essere effettuato da diverse modalità.



La funzione One touch record automatizza e semplifica numerose operazioni per la registrazione e la regolazione dei parametri di registrazione. Le diverse parti di un brano musicale possono essere facilmente assemblate utilizzando la Cue List, ed è anche possibile creare catene di song per la riproduzione continua ed ininterrotta.


Sequence Cue List Page

I dati possono essere salvati come file SMF in formato 0 o 1. Gli stessi file possono in seguito essere ricampionati come file wav e masterizzati su un Cd collegato con le porte USB.Le tracce possono essere sottoposte ad un sofisticato editing capillare che agisce su qualsiasi evento registrato.

Sequencer Event Edit Page


Ogni traccia ha la sua equalizzazione indipendente oltre alla mandata effetti specifica.


Sequencer EQ Page

La funzione Auto Song Setup permette ad esempio di applicare automaticamente le impostazioni di un Program o di una Combination ad una Song. Ciò risulta molto utile nei casi in cui si renda necessario accedere velocemente alla modalità Sequencer per fermare un idea o un riff particolarmente ispirato.

Tutti gli effetti generati dall’algoritmo Karma possono essere registrati nel sequencer. Ogni song può disporre di 150 preset e 100 user patterns ritmici mentre sono disponibili 16 template song di preset ed altre 16 user. Col sequencer dell’M3 si può porre in loop ciascuna traccia individualmente.

Sequencer Play Loop Page

E’ anche possibile registrare e modificare interi pattern ed inserirli sulle tracce stesse o riprodurli con la semplice pressione di un tasto grazie alla funzione RPPR (Realtime Pattern Play/Recording).
 


La videata Piano Roll mostra gli eventi MIDI come note, velocity e control changes in un intuitiva disposizione grafica, (come quella utilizzata dai più famosi software sequencer per computer) permettendo operazioni di touch-drag (trascinamento e selezione col tocco delle dita) per l’edit, la cancellazione o l’inserimento di note o eventi di controllo. Molti utenti trovano in questo un modo veloce per visualizzare la durata delle note e la loro disposizione in modo chiaro all’interno della traccia.



La paginaTrack View mostra una supervisione su ciascuna traccia degli eventi di nota, velocity e control changes. Da qui è possibile con operazioni di touch-drag, spostare, copiare e cancellare misure e tracce.



Il riquadro di dialogo Event Edit del sequencer, consente la visualizzazione dei codici di sistema esclusivo MIDI registrati, con possibilità di modificarne i valori, cancellarli o crearne di nuovi.





EDITOR per computer.
Collegando l’M3 con un computer mediante la porta USB si può usufruire dell’editor in omaggio. Esso è fornito in versione “stand alone” per un utilizzo indipendente e in versione “plug-in” da usare come un “vst instrument” all’interno di una DAW software. La versione “plug-in” è compatibile col formato VST, AU, RTAS. Quando la scheda firewire opzionale Exb-Fw è installata, un unico cavo può far transitare dati midi ed audio nei due sensi mentre la DAW sta funzionando, integrando perfettamente l’MR col sistema di produzione musicale del computer.
 



Connessioni.

L’M3 è provvisto di 2 ingressi analogici e 2 S/PDIF digitali. Oltre alle uscite analogiche standard L/Mono e R e a quella per le cuffie ce ne sono 4 individuali e un uscita digitale (24-bit optical S/PDIF )
 


2 connessioni USB di tipo A (Host) per connettere apparecchiature esterne o media esterni ed una USB di tipo B (slave) per la connessione con computer.


La scheda opzionale Exb-Fw aggiunge 2 prese “firewire” per il veloce trasferimento audio-midi.
3 ingressi pedali comprendono un “damper” con funzione di mezzo pedale, due pedali a funzione assegnabile cioè uno ad interruttore ed uno a controllo continuo (tipo volume o expression).
 


 










Korg M3 Demo Video Combi + Karma
Korg M3 Demo video Program Strings e Organ
Korg M3 Demo Video Piano 4-Way
Korg M3 Demo2 Video Piano 4-Way
Korg M3 Demo Video Synth Program

Specifiche tecniche

System

• EDS (Enhanced Definition Synthesis),

• MMT (Multi Modeling Technology) il generatore sonoro può essere inserito installando la scheda opzionale EXB-RADIAS

Sound Engine

Polifonia massima

• 120 voci in single mode

• 60 voci in double mode *

* L’attuale polifonia massima può variare a seconda dell’impostazione degli oscillatori come stereo multisamples e velocity crossfading.

Preset PCM

• 256 Mbytes (calcolati come 16-bit lineari)

• 1,032 multisamples (inclusi 7 stereo), 1,606 drum samples (inclusi 116 stereo)

Opzione PCM expansion

•EX-USB-PCM01: Brass and Woodwinds circa 128 Mbyte

(calcolati come 16-bit lineari), 59 multisamples (inclusi 5 stereo)

• EX-USB-PCM02: Brass and Woodwinds 2 circa 128 Mbyte

(calcolati come 16-bit lineari), 47 multisamples

• EX-USB-PCM03: Stereo Grand Piano circa 128 Mbyte

(calcolati come 16-bit lineari), 10 multisamples (inclusi 5 stereo)

Possono essere usati caricandoli nella memoria RAM. I 64 Mbyte di memoria RAM standard permettono il caricamento solo di una di queste. Se l’espansione della RAM opzionale EXB-M256 è installata, tutte e 3 le PCM expansion possono essere caricate contemporaneamente.

PCM RAM

64 Mbyte standard (512 bytes usati dal system), espandibile fino a 320Mbytes installando l’opzione EXB-M256

Program Structure (EDS):

• OSC1 (Single), OSC1+2 (Double)

• Stereo multisamples sono supportati

• 4 velocity zones per oscillatore, con switching, crossfades e layers.

• 4 modalità di filter routing (single, serial, parallel, 24 dB)

• 2 filtri multi-mode per voce (low pass, high pass, band pass, band reject)

• Per voce: driver non lineare e circuito low boost

• 3 bande, con medi modificabili

• 4 per voce: 2 generatori d’inviluppo (Filter & Amp)

• 2 LFOs

• 2 generatori di key tracking (Filter & Amp)

• 2 AMS mixers

• pitch EG

• common LFO

• 2 common key tracking generators

 

Struttura delle Combination:

• Fino a 16 timbri

• Per ciascun timbro: keyboard e velocity split/layer/crossfade

• Modifiche sul program settings con la funzione Tone Adjust

• Funzioni da Master Keyboard per il controllo di external MIDI devices

 

Drum Kit Structure:

• Stereo e mono drumsamples

• 4-vie velocity switches con crossfades e adjustable crossfade shapes (Linear, Power, Layer)

 

Numero di

-User Combinations: 1,792 Combinations/ 416 Preload

-User Programs:1,664 Programs/ 1,344 (EDS: 1,216 + RADIAS: 128) Preload

-User Drum Kits:144 Drum Kits/32 Preload

-Preset Programs:256 GM2 Programs + 9 GM2 Drum Programs

 

Sampling

• 16-bit, linear, 48 kHz mono/stereo sampling, possibilità di resampling (Open Sampling System)

• 64 Mbyte memory standard (espandibili fino a 320 Mbyte con l’opzione EXB-M256)

• Sampling time (RAM):

-RAM1 (64 Mbytes standard) circa 11 minuti 39 secondi in mono o circa 5 minuti 49 secondi in stereo. 512 bytes vengono usati dal system.

-RAM2 (256 Mbytes quando è installata la scheda opzionale EXB-M256) circa 46 minuti 36 secondi in mono o circa 23 minuti e 18 secondi in stereo.

-RAM1+RAM2: (Total 320 Mbytes) circa 58 minuti 15 secondi in mono o circa 29 minuti 7 secondi in stereo. (Il campionamento continuo tra RAM1 e RAM2 non è possibile.)

• Tempo di campionamento(MEDIA): Tempo massimo di campionamento su USB storage device è di circa 80 minuti per un sample file, sia mono che stereo. Questi occupano circa 440 Mbytes se monofonici, o 879 Mbytes se stereofonici.

• 1,000 Multisamples, 4,000 Samples, 128 indici per sample

• supporta Korg format, AIFF, WAV, AKAI S1000/S3000 (con conversione avanzata dei Program), SoundFont 2.0 in lettura

• Campionamento direttamente da audio CDs (CD-DA)

• Time Stretch, Time Slice, Crossfade Loop, e altre funzioni di editing

Effetti

• 5 Insert Effects (stereo in/out, In-line processing), 2 Master Effects (stereo in/out, 2 mandate effetti), 1 Total Effect (stereo in/out, per il processing sulle uscite principali, come compression, limiting, e EQ) utilizzabili simultaneamente.

• Dynamic Modulation, 2 effect common LFOs, Stereo side-chaining per limiter, gates, vocoders, etc

• 170 tipi (possono essere utilizzati come Insert/Master/Total.) Nota: effetti double-size non possono essere utilizzati come Total effect.)

• Effects Presets: Fino a 32 per Effetto/700Preset

• AUX bus: 2 internal buses per il campionamento e l’indirizzamento audio nel EXB-RADIAS

• Equalizzatore di traccia a 3 bande EQ (High, low, parametrico sui medi) Per Program in Program Mode, per Timbre in Combination mode (16 totali), e per Traccia in Sequencer mode (16 totali)

 

X-Y control

• X-Y MODE: il display TouchView può fungere da X-Y controller. Funzione Hold presente.

• X–Y MOTION function:X–Y Control. Il movimento delle dita può essere registrato in tempo reale e memorizzato per ciascun Program, Combination, o Song.

• Program mode: Oscillator volume, parametri synth ed effetti possono essere controllati.

• Combination, Sequencer modes: Il volume del Timbro e della traccia, parametri synth ed effetti possono essere controllati.

 

KARMA

Moduli KARMA : 1 Modulo in Program Mode; 4 Moduli in Combination e Sequencer Modes, + Master control module

GE: 2,093 Presets, 1,024 User GE

Controllers: ON/OFF, LATCH, MODULE CONTROL, KARMA SLIDERS 1–8, KARMA SWITCHES 1–8, KARMA SCENES 1/5–4/8 (8 scenes)

KARMA Wave Sequence Control (selezione dei Multisamples col KARMA engine), Freeze Randomize function, Time Signature Control, Auto RTC (Real Time Control) setup.

 

Drum Track

Preset patterns: 671 patterns.

User patterns: 1,000 patterns. Patterns creati in Sequencer mode possono essere convertitti in pattern user per la drum track .

Trigger Mode / Sync / Zone settings specificabile

 

Sequencer

• 16-track MIDI sequencer con risoluzione 480 ppq

• 128 Songs, 20 Cue Lists, 210,000 note (massimo)

• Tempo: 40.00 – 300.00 BPM (1/100 risoluzione)

• 16 preset/16 user Template Songs

• Patterns: 671 preset patterns, 100 user patterns (per Song), RPPR (RealtimePattern Play/Recording): Un set di 100 patterns per Song

• Cue List function: 20 cue lists, Songs concatenabili o in ripetizione fino a 99 steps, la cue list può essere convertita in song

• Standard MIDI File (SMF) format 0 e 1 , Korg (M3) format

• In-Track Sampling function

• Auto Song Setup function (One Touch Record) perpassarefacilmente da Program o Combination nella condizione “record-ready”

 

Media

• Load, Save, Utility, Make Audio CD, Play Audio CD

• Funzioni da Data Filer (Salvataggio e caricamento di dati MIDI System Exclusive)

• CD-ROM/R/RW (UDF Format read/write), Record & Play audio CDs (CD-DA), ISO9660 Level 1

• Funzioni di WAVE file editing

• CD-ROM/R/RW può essere usato mediante la connessione USB .

 

Controllers

Pads 1–8: Velocity-sensitive drum pads e chord triggers. PAD MODE switch – selezione della velocity-sensitive o della fixed-velocity, CHORD ASSIGN switch

Superficie di controllo: CONTROL ASSIGN Switches=MIXER (T1–8, T9–16, INPUTS), REALTIME CONTROL, EXTERNAL, TONE ADJUST, KARMA. RESET CONTROL Switch

8 Switches: MIXER=PLAY/MUTE (SOLO), REALTIME CONTROL=IFX1–5, MFX1, MFX2, TFX on/off, EXTERNAL=External mode. External MIDI control, TONE ADJUST=Control the Tone Adjust functions, KARMA=KARMA control

8 Sliders: MIXER=Volume, REALTIME CONTROL= Realtime modulation, EXTERNAL=External mode. External MIDI control. TONE ADJUST= Control the Tone Adjust functions, KARMA=KARMA control

* In External mode, 8 sliders, 8 switches, e 8 pads possono essere usati come un MIDI controllers. 128 setups memorizzabili. (102 e preloaded. Permettono di controllare software synthesizers o DAW software.)

Drum Track: Switches = ON/OFF

KARMA: Switches = ON/OFF, LATCH, MODULE CONTROL (Master/A/B/C/D), SCENES 1/5–4/8

X–Y control: Switches = X–Y MODE, HOLD, MOTION

 

Interfaccia utente

Display

• 5.7 inch color TouchView™ GUI, 320 x 240 dot, X–Y control function

MODE

•Switches = COMBI, PROG SEQ, SAMPLING, GLOBAL, MEDIA

Value Controllers

• Switches = up/down, 10-tasti numeric keypad, -, (.), ENTER, COMPARE, VALUE Slider, VALUE Dial

BANK

• Switches = I-A…G, U-A…G

SEQUENCER

• Switches = PAUSE, REW, FF, LOCATE, REC/WRITE, START/STOP

SAMPLING

• Switches = REC, START/STOP

TEMPO

• Switches = TAP TEMPO, TEMPO Knob

Altro

• Switches = PAGE SELECT, EXIT, VOLUME MAIN Slider, display contrast

Ingressi di controllo

Damper Pedal (con funzione mezzo pedale supportata), Assignable Switch, Assignable Pedal

 

Specifiche audio/ elettriche

• Risposta in frequenza: 20 Hz–20 kHz, ±1.0 dB, 10 k? carico

• THD+N: 20 Hz–20 kHz, 0.08 % 10 k? carico

•Impedenza di carico: 10 k? o superiore

 

Uscite Audio

• L/MONO, R - 1/4" TS (Mono), non bilanciate, Master Volume slider controls solo L/Mono e R

• INDIVIDUAL-1, 2, 3, 4 - 1/4" TS (Mono), non bilanciate, Master Volume slider controls solo L/Mono e R

• Impedenza di uscita: 1.1k? stereo; 550? mono (L/Mono solo)

• Livello nominale: +4.0 dBu

•Livello massimo: +16.0 dBu

•Rapporto segnale/ rumore: 90 dBu

•Escursione dinamica: 91 dBu

• S/P DIF (optical 24-bit, 48 kHz), S/P DIF IEC60958 EIAJCP-1201, fornisce l’uscita digitale sullo stesso segnale indirizzato alla uscita AUDIO OUTPUT (MAIN) L/Mono, R

•(Opzionale) EXB-FW - 6 canali, 24-bit, 48 kHz Sample rate, fornisce l’uscita digitale sullo stesso segnale indirizzato all’uscita AUDIO OUTPUT (MAIN) L/Mono, R e AUDIO OUTPUT (INDIVIDUAL) 1–4

• Cuffie - 1/4" TRS (Stereo), Impedenza di uscita: 33?, Livello massimo: 32+ 32 mW @33?

Ingressi audio

• 1, 2 - 1/4" TS (Mono), non bilanciato (level switch (MIC/LINE), level knob) – Impedenza d’ingresso: 10 k?, Headroom:12 dB, Range del livello d’ingresso LINE: –29 dBu – +4 dBu o superiore,Range del livello d’ingresso MIC: –54 dBu –17 dBu o superiore, Sorgente di impedenza: 600?

• S/P DIF (optical 24-bit, 48 kHz) IEC60958 EIAJCP-1201

•(Opzionale) EXB-FW - 2 canali, 24-bit, Frequenza di campionamento48 kHz

Ingressi di controllo

• Damper (Supporta piano-style mezzo pedale e tutti gli standard foot switches)

• ASSIGNABLE SWITCH, ASSINABLE PEDAL

• TO KYBD (per la connessione con l’apposita tastiera)

MIDI

IN, OUT, THRU

USB

• 2 USB 2.0 hi-speed, (supporta 480 Mbps) (TYPE A) con supporto Mass storage per connettere hard drives esterni come flash memory, ecc.

• 1 USB (TYPE B), MIDI interface

EXB-FW opzionale

• KORG FireWire Audio /MIDI interface, 2 connettori FireWire

• MIDI 1-in/1-out, Audio 2-in/6-out

• Virtualized Hardware

Dimensioni: 673(W) x 202(D) x 82 (H) mm

Peso: 4.8 kg

Consumo: 35 W

Accessori

• Cavo di rete

• Manuale d’istruzioni (M3 Operation Guide)

• CD-ROM (M3XPANDED Parameter Guide (PDF), Voice Name List (PDF), KORG MIDI driver,M3 Editor versione stand alone e plug-in)

• Bracket

Sistemi richiesti per l’uso col computer mediante KORG USB-MIDI Driver

Windows

Microsoft Windows XP Home Edition / Professional Service Pack 2 o successivo (MIDI Driver per l’edizione a 64-bit è in versione Beta),

Tutte le edizioni di Microsoft Windows Vista (MIDI Driver per l’edizione a 64-bit è in versione Beta),

computer che supportano Windows XP/Vista con porte USB (Consigliato Intel USB Host Controller).

Macintosh

Mac OS X 10.3.9 o successivo, Apple Macintosh con porte USB che supporta il sistema Mac OS X 10.3.9 (Processori PowerPC/Intel-based sono supportati).

Sistemi richiesti per M3 Editor/Plug-In Editor

Con funzione Audio (EXB-FW installata e connessa col cavo FireWire)

Nota: Non è possibile aprire ed eseguire multiple istanze del M3 Editor o del M3 Plug-In Editor;

questo significa che non è possibile editare più di un M3 contemporaneamente.

Windows:

• Computer

CPU: Pentium 4/ 2.4 GHz o

superiore (Pentium D o Core Duo consigliato)

Memory: 1 GB o superiore (2 GB o più sono cosigliabili)

Monitor: 1,024 x 768 pixels, 16-bit color o superiore

Un computer con una porta IEEE 1394 (FireWire), che soddisfi le richieste di Windows XP

• Sistema operativo

Microsoft Windows XP Home Edition o Professional, Service Pack 2 o successivo

Macintosh:

• Computer

CPU: PowerPC G4 1.4 GHz o superiore (Intel Mac è supportato), G5 o Core Duo o superiore, sono consigliati

Memoria: 1 GB o superiore (2 GB o superiore sono consigliati)

Monitor: 1,024 x 768 pixels, 32,000 colors o superiore

Un Apple Macintosh con porta FireWire che soddisfi le richieste del sistema Mac OS X

• Sistema operativo

Mac OS X version 10.4.9 o successiva

Senza funzione Audio (EXB-FW non installata o non utilizzata)

Nota: Non è possibile aprire ed eseguire multiple istanze del M3 Editor o del M3 Plug-In Editor;

questo significa che non è possibile editare più di un M3 contemporaneamente.

Windows:

• Computer

CPU: Pentium III/1 GHz o superiore (Consigliati Pentium D o Core Duo)

Memoria: 512 MB o maggiore (1 GB o di più è consigliabile)

Monitor: 1,024 x 768 pixels, 16-bit color o superiore

Un computer con porta USB, che soddisfi le richieste di Windows XP o Windows Vista

• Sistema opreativo

Microsoft Windows XP Home Edition o Professional, Service Pack 2 o successivo

Microsoft Windows Vista Service Pack 1 o qualsiasi versione successiva (eccetto quella a 64-bit)

Macintosh:

• Computer

CPU: PowerPC G4 800 MHz o superiore (Intel Mac supportato), consigliabili G5 o Core Duo o superiore

Memoria: 512 MB o maggiore (1 GB o di più sono preferibili)

Monitor: 1,024 x 768 pixels, 32,000 colors o superiore

Un Apple Macintosh con porta USB che soddisfi le richieste di Mac OS X

• Sistema operativo

Mac OS X version 10.4.9 o successivo

Plug-in version

• Formati supportati: VST, RTAS, Audio Units (solo per Mac)

* KARMA® (Kay Algorithmic Realtime Music Architecture) e KARMA Logo sono marchi registrati da Stephen Kay, Karma Lab LLC. www.karma-lab.com

Opzioni

• EXB-FW FIREWIRE BOARD

2 in/6 out digital audio + MIDI FireWire Board

• EXB-M256 SAMPLE MEMORY EXPANSION

256 Mbyte Sample Memory Expansion Board

• EXB-RADIAS RADIAS SYNTHSIZER BOARD

24-voice, 4-part multitimbral RADIAS Synthesizer Board

• MA-L

Locking Support

• MA-T

Rack Tray

• XVP-10

EXP/VOL Pedal

• EXP-2

Foot Controller

• DS-1H

Damper Pedal (con funzione di mezzo-pedale)

• PS-1

Pedal Switch

 

* Caratteristiche soggette a modifica senza ulteriore preavviso.

Artisti

SALVO CORRERI
Salvo Correri, chitarrista e polistrumentista palermitano, intraprende parallelalmente gli studi di chitarra e di pianoforte all'eta' di 12 anni.

ANGELO PRIVITERA
Angelo Privitera, storico collaboratore di Franco Battiato...