Ortofon



Ortofon nasce nel 1918
Nel 1921 realizza la prima colonna sonora per film
Produce WW2 record cutting (per incisione vinile)
Ortofon, da anni, è leder nel settore delle puntine per DJ e Hi-Fi

ORTOFON - Federico Simonazzi, Product Specialist divisione Esound; Christen H. Nielsen, CEO Ortofon; Stelvio Lorenzetti, CEO EKO MUSIC GROUP S.P.A.; Giovanni Pinelli Division Manager Esound ORTOFON - LA FABBRICAORTOFON LA FABBRICA

Attualmente, Ortofon è un’azienda che non ha nulla a che vedere con le attuali modalità produttive di massa imposte dal mercato. Suggestivo è entrare in fabbrica e vedere numerose persone, in maggioranza donne,  al lavoro su apparecchiature progettate dalla Ortofon stessa, per realizzare il più importante strumento per un impianto Hi-Fi: la puntina. Il business Ortofon si divide in tre settori: quello delle puntine, che rappresenta il 55%, un 25% nella realizzazione di componentistisca medicale di precisione, mentre il restante 20% rigurda la produzione di cavi ad alta qualità. Dal 2010 Ortofon commercializza anche cuffie per lo studio di registrazione e il DJing: O-One, e O-Two.  

ORTOFON: LA FABBRICA 2ORTOFON: LA FABBRICA - FOTO 3

Perchè la puntina è importante?
Proviamo a riflettere: riprodurre un vinile su un ottimo giradischi, collegato ad un amplificatore eccellente, a sua volta connesso a dei diffusori senza eguali, con una puntina mediocre. Bene, la qualità sonora sarà… Come quella della puntina, ovviamente.  Purtroppo in molti prestano poca attenzione nella scelta di una puntina di qualità, dando più importanza al resto della catena audio. Tutti gli amanti della musica e dell’Hi-Fi di qualità sono d’accordo su una cosa: la testina posizionata sul braccio del giradischi è l’elemento principale nella riproduzione musicale da un disco in vinile. Dopo tutto, è l’unica ad avere un contatto diretto con il disco. Per questo, la qualità di una puntina determinerà l’effettiva qualità sonora prima ancora che il suono stesso venga amplificato e riprodotto attraverso i diffusori.

Tipologie di puntina

Tipologie di puntina per giradischi: ellittica e sferica

Ellittica:
Maggior dinamica e una risposta in frequenza più estesa e precisa nelle frequenze alte. Per una migliore resa sonora.

Ortofon, esempi di modelli con puntina ellittica
 

Sferica
Ottima per il mixaggio e l’uso estremo, riduce al minimo l’usura del disco in vinile. Perfette per lo scratch. 

Ortofon: esempi di modelli con puntine sferiche

Nelle schede tecniche dei prodotti del catalogo Ortofon, troverai altre carattistiche tecniche che dovrai valutare per scegliere la tua puntina:

Risposta in Frequenza  
Range di frequenza riproducibile dalla puntina. Ad esempio, quando si indica una Risposta in Frequenza 20/18000 Hz (+/-3dB) si intende che le frequenze comprese nel rangedai 20 Hz ai 18kHz saranno riprodotte con una tolleranza massima di +/- 3dB.

Livello di uscita
Maggiore è il livello di uscita di una puntina migliore sarà il rapporto segnale/rumore, offrendo così un’ottima resa dinamica sul vostro sistema di amplificazione. Ortofonpropone prodotti con un livello di uscita che va dai 5 agli 11 mV.

Peso Consigliato
Valore indicativo del peso da impostare nel braccio del vostro giradischi, per ottenere una miglior resa sonora.

Gli Standard di Montaggio
Ortofon offre due differenti modalità di montaggio per le puntine del catalogo.

OM: Testina per il montaggio su shell. Disponibile su tutti i modelli ad eccezione della Gold

OM

Concorde: Design particolare studiato per un rapido montaggio diretto sui bracci dei giradischi

Concorde

 

Condividi:

Artisti correlati

Loading