Riccardo Lombardo

"Sonor drums , semplicemente i migliori strumenti che ho avuto modo di provare durante tanti anni ."

"Aquarian drumheads, i cerchi particolari unitamente alla qualita' dei film utilizzati rendono queste pelli molto facili da intonare , sono a mio agio in ogni situazione musicale e riesco a cambiare l'intonazione dei miei tamburi molto facilmente ."

"Istanbul Mehmet Horacio El Negro Hernandez signature , piatti estremamente versatili , i migliori per le mie esigenze in questo momento , dinamici e con una proiezione e un timbro adatti a piu generi musicali .Provateli per curiosita'...." (Riccardo Lombardo)

Nato a Torino il 12 settembre 1978, inizia a suonare all'età di 13 anni sotto la guida del padre batterista. Prosegue i suoi studi con Furio Chirico e Agostino Marangolo vincendo il B.I.A. (batteristi italiani associati) di Walter Martino nel 1993 e nel 1997. Nel frattempo, la militanza nel gruppo torinese Aton's ne fanno maturare uno spirito progressive rock assieme alla padronanza del proprio strumento, che toccherà dei vertici assoluti quando, da autodidatta, si approccerà al mondo degli ostinati e al fraseggio solistico. A 19 anni vince il Naco Percfest categoria gruppi con Ivan Bridon (Italuba) e il concorso multistilistico per batteristi indetto da Dori.
Ha suonato con Piero Vallero, Tony De Gruttola, Miky Bianco, Viviana Presutti, Piero Marianetti, Angelo Dalmasso, Daniel Martinez, Pietro Ratto, Christian Meyer, Stefano Incani , Simone Rubinato, Armando Bonavita, Enrico Finotto, Stefano Ferrero, Federico Paulovich, Gualtiero Marangoni, Nicola Angileri, Alessio Menconi, Simone Caputo, Massimiliano Inghiomirelli, Silvia Casetta, Fabio Murtas; collabora con numerose cover band di genere vario.

Share this Post:
Loading