MARIO GUIDA

Nato vicino a Napoli il 15 maggio 1986 , chitarrista e musicista autodidatta, Mario Guida incomincia dapprima a suonare la chitarra e a scrivere canzoni per vari gruppi del vercellese, per poi proporsi nel 2007 come Cantautore.

Attratto fin da piccolo dalla canzone d’autore:da De Gregori a Gaber e dai grandi chitarristi della black music, ascolta tutto ciò che è possibile.
Ama il jazz di Miles Davis e dei Weather Report, il Funk degli Earth Wind and Fire, la musica africana ed etnica, il latin jazz,ma ciò che lo influenza di più in assoluto è il blues in tutte le sue svariate forme.

Nonostante tutto, fondamentale è il filo conduttore che lo lega alla sua terra natia e a quello che è stato il movimento del Napoltan Power, del quale musicalmente e culturalmente è figlio. Pino Daniele, i Napoli Centrale e James Senese sono alcuni degli artisti che più lo contaminano. Il Blues, la sperimentazione e la tradizione musicale e culturale napoletana influenzano fortemente la sua musica conferendole quel preciso carattere di fusione tra tradizione e modernità particolare nello stile di Mario Guida è lo “scat”, una tecnica tipica del jazz, che permette di creare vocalizzi che imitinano gli assoli suonati con la chitarra, rendendo così chitarra e voce un unico strumento.

Nel 2007 Vince il Premio Critica del Controcorrente Festival,attirando l’attenzione delle testate giornalistiche del piemonte. Nello stesso anno diventa autore e compositore del brano “Canto perché“grazie al quale Elisa Tunnera,giovane interprete,arriva alle finali del Concorso Canoro “Mia Martini”. Dopo alcune proposte discografiche,nel 2009,viene contattato da Max Marcolini (Produttore di Irene Fornaciari,Alexia ,Produttore Artistico di Zucchero ed autore per brani di Paul Young e Tullio De Piscopo) che crede nel suo progetto e gli produce tre singoli,alla cui registrazione partecipano, accanto alla voce e la chitarra di Mario,i cori di Sara Grimaldi (corista di Zucchero)ed Alberto Lagomasini (autore di brani di Yu Yu, Cecilia Gayle , “stacchetti per “Striscia la notizia” e “Quelli che il calcio”, nonchè ideatore del progetto NO PROFIT BAND) e il basso e l’hammond dello stesso Marcolini.

Il 25 luglio 2010 vengono pubblicati i suoi primi due singoli:STOP e SOLO MUSICA . Tutt’ora collabora con differenti musicisti dello scenario italiano,componendo musiche e registrando le chitarre per alcuni artisti emergenti.

Link: www.marioguida.it

Share this Post:
Loading