Filippo Lui

"Korg è l’universo di suoni in cui riesco a materializzare con estrema facilità tutte le mie idee compositive”. (Filippo Lui)

Filippo Lui viene "rapito" dalla musica a cinque anni, prende le prime lezioni di pianoforte e in seguito studia composizione presso il Conservatorio della sua città.

Affascinato dalla musica da film e di chiara indole rock, inizia molto presto a scrivere brani. A partire dai dieci anni si esibisce suonando le proprie composizioni in moltissimi concorsi e manifestazioni musicali in diverse città d'Italia.

Si iscrive alla Siae di Roma a 13 anni con il titolo di Compositore Melodista.

Sviluppa una tecnica pianistica molto personale: con la mano sinistra crea delle complesse trame sonore attraverso arpeggi ritmici evocativi, mentre alla mano destra viene lasciata tutta l’espressività romantica delle melodie. Il risultato ha un effetto lineare ed organico, gradevole e deciso.

Nel '97, a diciassette anni, con il suo primo gruppo "Synthesis Alezeias", realizza il primo singolo, “Donna delle Stelle (Starlady)", con il quale arriva alle finali del Sanremo Giovani dello stesso anno.

Il singolo, dedicato a Lady Diana, viene fatto pervenire ai principi William e Harry di Windsor che rispondono personalmente con una lettera di ringraziamento all'autore.

Nel '98 Filippo Lui frequenta a Roma il "Corso di Musica da Film" diretto da Stelvio Cipriani, durante il quale entra in contatto con importanti compositori, dalla cui interazione trae una notevole esperienza che influenzerà la sua produzione dal punto di vista tecnico.

Lo stesso anno compone un'opera dedicata a Madre Teresa di Calcutta, un brano dal sapore classico che Filippo consegnerà direttamente a papa Giovanni Paolo II.

L'incontro con il Santo Padre avviene il giorno 11 febbraio presso l'aula "Paolo VI" in Vaticano.

Questo evento rafforza definitivamente l'idea del compositore di dedicare la sua vita alla musica.

Nel 2000 viene invitato a esibire il proprio repertorio al pianoforte nell'ambito della "Giornata Europea della Musica"a Venezia, città in cui negli anni successivi presenterà diversi brani tra cui Anytime e Andromeda che verranno eseguiti da Filippo accompagnato

dall'orchestra filarmonica di Venezia e dalle coreografie originali di Lucrezia Lui (sorella del compositore) presso il Palazzo del Cinema, in occasione del Festival della “Gondola d’Oro”.

Inizia nel 2001 un'avventura con la rock-band svizzera "George" di George Merk, con la quale realizza un album, vari tour e partecipazioni a eventi come il "Sanremo Rock 2003“ e prende parte a importanti trasmissioni televisive nazionali (I Ragazzi Irresistibili) ed estere.

Con la stessa band riceve il premio "Giovani Talenti Internazionali" a Sanremo nel 2004. Nel frattempo Filippo collabora con noti personaggi tra cui Teddy Reno e Rita Pavone, con la quale partecipa insieme alla band George a un tour in tutta l’Italia e cura con George Merk gli arrangiamenti del suo musical “La Mia Favola Infinita” .

Si specializza negli anni nell’uso dei sintetizzatori e del suono elettronico.

La passione per la musica classica, l’entusiasmo per la ricerca sonora e la tecnica pianistica e compositiva personale portano il compositore a creare e vestire la propria musica in modo originale: nascono così brani dalle linee melodiche epiche, intense e molto dirette, sorrette da un’armonia policroma nella quale si fondono insieme il suono romantico della musica classica, le atmosfere elettroniche e spaziali dei sintetizzatori e l’energia del rock. Nasce il progetto Crystal Music.

Fonda a Castelbelforte il Crystal World Music Production Studio, un centro di produzione musicale dotato di tecnologie all’avanguardia e una collezione di strumenti musicali scelti tra i più avanzati e tra i leggendari vintage che hanno fatto la storia della musica moderna.

L’ambiente si rivela subito ben studiato ed efficace nel favorire il pensiero creativo degli artisti, così ben presto diventa una vera “fabbrica di idee e progetti musicali” votata alla ricerca della qualità e dell’originalità artistica.

Lavora come produttore, arrangiatore, compositore e pianista per varie etichette discografiche e suona con Lucio Dalla, inoltre in quel periodo conosce il Dj-producer Alex Bartlett, autore di numerose Hit nel campo della musica elettronica, il quale, apprezzando lo stile compositivo di Filippo decide di produrre vari brani del progetto Crystal Music in un contesto Techno-Trance.

Realizza nel 2005 su commissione del Centro Televisivo Vaticano la colonna sonora del film documentario "Le Chiavi del Regno (Tu Es Petrus)", il video ufficiale riguardante il passaggio di pontificato tra papa Giovanni Paolo II e papa Benedetto XVI, che verrà tradotto in sette lingue e trasmesso e distribuito in tutto il mondo.

In seguito Filippo porta avanti con il management dell’associazione benefica Convivium Musarum il suo progetto Crystal Music, che viene presentato ufficialmente presso l’Hilton Palace di Sorrento durante un Gran Galà di beneficenza in apertura del concerto di Lucio Dalla.

Nel giugno 2008 presso l’ Anfiteatro del Vittoriale degli Italiani propone i suoi brani dall’opera ”Le Chiavi del Regno” al pianoforte accompagnato dal quartetto d’archi nell’ambito di una manifestazione benefica di musica e danza a cui partecipano Vittorio De Scalzi dei New Trolls e i critici d’arte del festival di Sanremo.

Nell’inverno dello stesso anno viene chiamato a proporre la propria musica a un evento del Rotary Club a Reggio Emilia e apre il concerto di Mariella Nava, la quale, apprezzando lo stile di Filippo, duetterà con lui durante la serata.

Nel 2009 realizza la colonna sonora del film “La Moneta”, opera cinematografica distribuita negli Stati Uniti.

Nel 2010 il progetto Crystal Music viene proposto al Teatro Bibiena con un organico orchestrale di 18 elementi e l'ospite speciale Tony Pagliuca de "Le Orme". L’evento registra il tutto esaurito.

Seguono numerosi altri concerti in cui il Crystal Music Project presenta “Opera Elettrosinfonica”, uno spettacolo classico-futuristico di grande impatto, fatto di musiche graffianti ed eteree, danza, suoni ed effetti di luce, nel quale Filippo Lui è al pianoforte e al sintetizzatore Moog e dirige l’Orchestra d’Archi e la Band in un organico di 20 musicisti, insieme al corpo di ballo del Convivium Musarum Ballet di Lucrezia Lui

Il progetto riscuote notevole successo al Gran Teatro La Fenice di Venezia, poi al Castello Sforzesco di Milano, al Titano di San Marino e al Lido di Venezia.

Il sound Crystal Music diventa un vero marchio di fabbrica e molti musicisti italiani affidano a Filippo Lui la realizzazione dei loro progetti.

Nel 2011 Filippo viene invitato a partecipare come pianista e tastierista assieme al batterista Sergio Fanton e al chitarrista Nazareno Zacconi nella band italiana di TM Stevens in occasione del suo concerto durante l'Euro Bass Day 2011.  

Nel 2012 collabora con vari artisti di X-Factor tra cui Nevruz Joku, con il quale realizza molte parti di musica elettronica e arrangiamenti d’orchestra nel disco “La Casa e gli Spiriti Perduti” prodotto da Elio e Le Storie Tese.

In occasione del concerto Crystal Music tenuto al Lido di Venezia durante il Carnevale 2013, il compositore riceve in premio il “Leone d’Oro ai Grandi Talenti” dall’Associazione Mario del Monaco e Venice in the World .

Nel 2013 espande il Crystal World e fonda a Porto Mantovano lo studio Crystal Music Academy, un raffinato centro di produzione musicale e didattica che diventa in breve tempo una sorta di “Club per chi fa musica”, in cui si tengono corsi avanzati di “alchimia musicale”, composizione e musica da film, si creano progetti musicali coltivando il talento e la personalità artistica dei musicisti, si producono dischi e si organizzano concerti e selezioni per prestigiosi festival. La struttura, arricchita da ottimi strumenti disponibili per tutti, è sempre in evoluzione ed è già un punto di riferimento per chi suona.

Nell’Estate 2013 Filippo Lui si occupa della produzione di vari artisti negli studios Crystal World e con essi vince diversi premi: Premio della Critica al Festival di Saint Vincent e al “Festival Sotto le Stelle” in Puglia con l’artista Andrès Tarifa Pardo, il Primo Premio al “Festival d’Autunno” a Milano con il cantautore Tony Grippi e poi, con la band mantovana “Nnebia”, vince la 59esima edizione de ”La Gondola d’Oro di Venezia”.

Viene nuovamente contattato dal Vaticano per la realizzazione della colonna sonora dell’evento “Lux in Arcana” e del Film “Scrinium Domini Papae”, opera a diffusione mondiale che svela per la prima volta nella storia i tesori dell’Archivio Segreto Vaticano al grande pubblico.

Tale opera porta con sé una particolare rivoluzione: per la colonna sonora sono stati scelti appositamente i brani del progetto Crystal Music dalle atmosfere più elettroniche.

Il Film riscuote molto successo e il compositore verrà menzionato durante la presentazione al Roma Fiction Fest grazie alla particolarità delle musiche che danno un tono particolare e innovativo al video.

Attualmente Filippo Lui si occupa della realizzazione del Concept Album “Opera-Elettrosinfonica” e di colonne sonore per il cinema, produce vari artisti da Mantova, Verona e Modena, è docente di pianoforte, composizione e musica da film presso Crystal Music Academy e segue studi personali di sperimentazione musicale, continuando così a intraprendere quel cammino avventuroso ed entusiasmante che la musica offre a chi la vive.

Filippo Lui è endorser Korg

Share this Post:
Loading