Federico Paulovich

Classe 1985, studia batteria dall’età di nove anni sotto la guida di alcuni tra i migliori insegnanti italiani, tra gli ultimi a seguirlo anche Maxx Furian, Sergio Pescara, Stefano Bagnoli e Giorgio Di Tullio.

Partecipa a diversi seminari, interagendo con musicisti del calibro di Gavin Harrison, Horacio Hernandez, Johnny Rabb, Marco Minneman, Jojo Mayer, Steve Smith e altri ancora...

Collaborazioni:
Dall’età di 12 anni si fa la cosiddetta “gavetta” militando in diverse band emergenti del lecchese/milanese e realizzando diverse incisioni, tra le quali nel 2004 il demo della band death metal sperimentale Amniotic Count (vincitori del concorso a livello nazionale “Take Off Contest” organizzato da True Metal) “Not Born Yet”, recensito molto positivamente dalle riviste di settore.

In ambito jazz vanta collaborazioni con artisti come Arthur Miles (Zucchero), Larry Ray (Earth Wind & Fire), Barbara Evans, Kimberly (Gloria Gaynor, Chaka Khan), Valentino Finoli, Raffaele Rinciari.

Nel 2005 fa parte della band che accompagna i partecipanti al programma televisivo “Sei un mito” in onda in prima serata su Canale5 per 7 puntate (in replica su Rete4 la stagione successiva).

Collabora per 2 anni con la Vascombriccola (band tributo a Vasco Rossi) che annovera tra le sue fila alcuni tra i musicisti di Vasco come Mimmo Camporeale, Claudio Golinelli e Maurizio Solieri.

Dal 2007 è il nuovo batterista della metal band Destrage, che vanta la produzione del debut album “Urban Being” da parte di Howling Bull (Anberlin, Sick Of It All, Hatesphere…). Il disco esce sul mercato giapponese in ottobre 2007 vendendo circa 4000 copie. La ristampa di “Urban Being” (Coroner Records) con distribuzione mondiale è a giugno 2009. Il secondo LP “The King Is Fat’n’Old” è distribuito in oltre 25 paesi nel mondo da ottobre 2010, seguito dal rispettivo Japan Tour del gennaio 2011. I due singoli tratti dall’album sono in rotazione su MTV Japan, RockTV e Rock’n’Roll Radio.

Dal 2007 fa parte della band di Barbara, cantante pop-rock prodotta da Luca Venturi; il disco “Dai fuoco ai miei papaveri” è del 2008 ed è distribuito da Universal; nel 2009 il tour promozionale del singolo e dell’album.

Sempre nel 2007 vince il concorso internazionale di percussioni “Percfest-memorial Naco” (venendo recensito sul numero di ottobre di “Percussioni”) insieme al bassista Nicola Angileri, con il quale si esibirà all’“Euro Bass Day 2007” di Verona, alternandosi sul palco con artisti come Marcus Miller, Mike Stern e Alain Caron. I due formano ormai lo stabile duo sperimentale “SuDuoKu”.

Nello stesso anno i SuDuoKu sono ospiti della trasmissione “Talent1” in onda in seconda serata su Italia1 dove suonano alcuni groove dal vivo.

E’ del 2008 l’ingaggio nella band, diretta dal compianto Carlo Gargioni, che suona dal vivo nello show televisivo “Saturday Night Live” in diretta su Italia1 per 19 puntate.

Nello stesso periodo collabora con la rock band “The Fire” per alcune date europee e italiane, partecipando ad eventi come T-Mobile Street Gigs allo stadio olimpico di Monaco.

Durante l’estate 2009 spende 3 mesi in una proficua esperienza a Los Angeles, dove ha l’opportunità di esibirsi in diversi clubs di Hollywood, provare al S.I.R. (il più famoso spazio per sale prove e noleggio strumenti negli USA); “sheddare” e prendere lezioni da alcuni dei migliori batteristi al mondo come: Chris Coleman, Tony Royster Jr., Ronald Bruner Jr., Rob Carson, Dave Elitch etc…

Inoltre partecipa alle rinomate jam sessions del Baked Potato e del Red White and Blues, quest’ultima tenuta da Byron Miller (Santana, George Duke, Marvin Gaye, Luther Vandross…) durante le quali divide il palco con molti grandissimi musicisti tra cui Kenneth Crouch (Eric Clapton), John Ziegler (Danny Carey, Kirk Covington), Phil Soussan (Ozzy Osbourne, Richie Kotzen) e molti altri…

Dal 2010 entra in pianta stabile nella Vasco Real Tribute, una delle migliori band tributo a Vasco Rossi, con la partecipazione di alcuni musicisti del mitico cantante come Claudio Golinelli e Andrea Innesto.

Nello stesso anno partecipa al tour europeo di Paul Di Anno (ex Iron Maiden) in Olanda, Francia e Germania.

Nel 2011 entra a far parte della band di Loredana Errore (Amici), il tour estivo toccherà molte piazze della penisola. Nell’autunno dello stesso anno prende parte al  “Paul Di Anno Iberian Tour 2011” registrando quasi tutto sold out nelle 10 date in programma. Sempre nel 2011 collabora con Daniele Stefani, Jacopo Sarno e Stefano Signoroni.

Festival:
Nel 2011 partecipa all’undicesima edizione de “La lunga notte della batteria - Memorial Lucchini” suonando con la JW Orchestra.
Con il progetto DrumDuo insieme al grande Riccardo Lombardo pertecipa all’edizione 2008 del Percfest, alle edizioni 2008 e 2010 del Groove Day e al Joe Morello Tribute nel 2011. Nel 2007 suona all’Euro Bass Day con Nicola Angileri e Tony De Gruttola.

Discografia:
Potete ascoltare Fede all’opera nei dischi di: Destrage, Goodwines, Filippo Dall’Inferno, Cold Heart, Ciqui, Roberto Martinazzo, Gabry Vainiglia, Motel Noire, Jemin-x, Amniotic Count, Malta Bastarda, Pericolodincendio e molti altri...

Inoltre registra diverse sigle e brani per produzioni RTI Mediaset, tra le ultime parte della colonna sonora di “Non smettere di sognare”, fiction nella quale viene ingaggiato anche in qualità di attore.

Didattica:
Dopo diversi anni di esperienza nel campo dell'insegnamento, nel biennio 2007/2008 è insegnante di batteria presso la scuola di musica "Skull Of Rock", dal 2008 riconosciuta come sede di Milano dell’M.M.I.

Inoltre nello stesso anno frequenta il Private Drum Teacher Seminar di Dom Famularo, evento organizzato da Vic Firth in collaborazione con Aramini s.r.l., al termine del quale riceve l’attestato di insegnante Vic Firth.Nell 2009, aderisce al progetto PTD coordinato da Neil Larrivee (Education Director) e Olin Johannesen e collabora alla sezione Education del sito VicFirth.com.

Dal 2009 è docente presso la prestigiosa Accademia Del Suono, a Milano, con il corso denominato “Batterismo Rallystico” e dal 2011 insegna anche alla Rock TV School di Cusano Milanino.

Share this Post:
Loading