Alessandro Finazzo


Alessandro-Finazzo-Finaz-Eko-Guitars

Nel 1993 lascia la chitarra elettrica per la chitarra acustica e insieme al cantante Erriquez fonda la Bandabardò di cui è anche co-autore e co-produttore.

Oltre che con Bandabardò e in solo Finaz ha collaborato in studio e live anche con molti altri artisti come Daniele Silvestri, Max Gazzé, Gipsy Kings, Dolcenera, Goran Bregovic, Carmen Consoli, Piero Pelù, Modena City Ramblers, David Sylvian, Michael Manring, Alex Britti, C.S.I., Paola Turci, Musica Nuda, Caparezza, Moni Ovadia, Franco Battiato, Orchestra di Piazza Vittorio, Roy Paci, Stefano Bollani, Tonino Carotone, Patty Pravo, Fausto Mesolella, Giobbe Covatta, Dario Fo, Roberto Fabbriciani, Tony Esposito, Bob Ezrin…

Nel 2012 il chitarrista toscano si “inventa” one-man-band e pubblica il suo primo lavoro solista GUITAR SOLO, interamente realizzato con la sola chitarra acustica. 170 date in un anno in Italia e all’estero, la presenza in festival prestigiosi come Pistoia Blues, Micheal Hedges tribute night, Acoustic meeting di Sarzana e le buone recensioni dell’album, fanno da corona al buon percorso del cd d’esordio.

Nel 2014 Finaz pubblica il libro “L’uso degli effetti per la chitarra acustica. Guida ad un uso estremo dello strumento” per la fingerpicking.net/Curci. con cui si posiziona tra i primi posti di vendita in Italia per i metodi dedicati alla sei corde.

Nel 2015 pubblica il nuovo lavoro solista “GuitaRevolution” (distribuito in Italia, Canada e Usa) e le trascrizioni dei suoi brani “Best of Finaz” sempre per fingerpicking.net/Curci.

Il GuitaRevolution tour parte in ottobre dal Canada per poi proseguire negli Stati Uniti ed approdare a metà novembre in Italia. Riconferma la presenza a Pistoia Blues (come headliner) e in altri importanti festival come Acoustic village di Cremona, e la trasmissione “L’importante è avere un piano” dove suona in una puntata con Bollani e Manu Katché. A settembre vince il premio MEI come miglior chitarrista italiano.

Finaz ha composto e realizzato molte colonne sonore per il Cinema e il teatro (info su Facebook//Finazofficialpage)

Premi ricevuti:

  • Nel 2008 vince il premio SIAE come migliore compositore.
  • Nel 2010 Finaz vince il Trofeo In-Sound come miglior chitarrista acustico italiano.

Sempre nel 2010 vince il premio Tenco con il cd “Ultima notte a Malastrana” di Peppe Voltarelli, di cui è produttore.

  • Nel 2011 vince il premio internazionale “ombra della sera” nella sezione musicisti
  • Nel 2016 vince il premio MEI come miglior chitarrista italiano.
  • Nel 2017 vince (con Bandabardò) il premio Dè André.

Dicono di lui:

“Finaz è un caro amico, compagno di mille avventure, grande musicista, straordinario chitarrista” (Max Gazzè)

“I’m a big fan of Finaz’ music. It’s engaging, intelligent, virtuosic and lots of fun” (Michael Manring)

“Finaz c’ha il dono e lo condivide con noi” (Piero Pelù)

“This guy has blown my mind. I thought there were four musicians on stage…but he was alone!” (Robben Ford)

“Finaz ha saputo trasformare il suo innato talento in virtuosismo, attraverso lo studio e una passione quasi autistica. Con la tecnologia con la sensibilità dei grandi, ha saputo far crescere ed evolvere il suono della sua amata compagna di vita verso nuovi mondi sonori sempre da scoprire” (Dolcenera)

“Finaz è tra i più grandi talenti che abbiamo in Italia ed è un orgoglio che la sua arte venga apprezzata così tanto anche all’estero” (Carmen Consoli)

“Finaz è un musicista di provata sensibilità. Lo conosco da vent’anni e non mi ha mai deluso” (Stefano Bollani)

“Finaz mi ha sempre fatto rabbia e questa rabbia è sicuramente figlia non tanto per l’ammirazione per la sua tecnica, ma per la semplicità che ti appare così evidente quando lo ascolti… quando cerchi di fare la stessa cosa ti accorgi che non ci riesci” (Fausto Mesolella)

Loading